Catalogna

TURISMO ECOLOGICO IN COSTA BRAVA: LA RUTA DEI CASTELLI DA BLANES A TOSSA DE MAR

La Costa Brava non è solo mare, un mare ovviamente è favoloso, ma anche campagna e fiumi, e si presenta come luogo ideale per fare turismo ecologico e rurale.
E se il litorale è caratterizzato dal Camì de Ronda, una rete di sentieri pedonali che solcano la costa, anche l’immediato entroterra offre tante possibilità per fare trekking, mountain bike e tanti altri sport all’aria aperta, godendo di un paesaggio mediterraneo unico e incantatore.

Da Blanes a Palafolls, passando per Lloret de Mar e Tossa de Mar, vi presentiamo qui una fitta rete di castelli medievali che puntella i dolci promontori costieri, fino a degradare nell’azzurro intenso di questo mare meraviglioso.

Il Castello di Sant Joan domina il promontorio più alto di Blanes

DA BLANES A PALAFOLLS

Blanes, considerata il portale della Costa Brava, è il luogo ideale dove fare base per godersi una vacanza all’insegna del Mare e della Natura, giacchè, oltre al suo bellissimo litorale, offre al turista tante possibilità: da La Ruta de las Ermitas, a i vari percorsi letterari cittadini, la Ruta Bolano tra tutti, fino al circuito ciclo-pedonale che partendo dal Castello medievale di Sant Joan, passa per la foce del Rio Tordera e si insinua nell’entroterra, arrivando fino ai piedi delle rovine medievali del castello medievale di Palafolls.

Sullo sfondo le rovine del Castello medievale di Palafolls

Approfittando di un autunno di grazia, abbiamo percorso alcuni sentieri che ci ispiravano da molto tempo. Come, per esempio, quello che permermette di raggiungere le rovine del castello medievale di Palafolls direttamente dal castello Sant Joan di Blanes, passeggiando per il centro di Blanes, e costeggiando il Rio Tordera a ritroso!

Il sentiero che costeggia il letto del Rio Tordera – Blanes

Ne esce fuori un bellissimo percorso di 17 km, da fare a piedi o in bici, molto vario, che attraversa piantagioni e tranquilli paesini come il piccolo pueblo di Palafolls.

Per raggiungere le rovine del castello di Palafolls, si deve prima passare per il paesino omonimo, un tranquillo pueblo di campagna, a dire il vero molto grazioso, situato ad appena 4 km da Blanes.”

Dalla piccola piazza di paese, bisogna poi proseguire per un altro paio di chilometri, seguendo un sentiero sterrato che si inerpica, senza grandi difficoltà, fino al portone del castello, tutt’ora in restauro.

DA BLANES A LLORET DE MAR

Un’altro itinerario che vi proponiamo, molto diverso dal precedente, è quello che va da Blanes a Lloret de Mar: circa 7 km da fare a piedi o in bici, percorribili lungo il Camí de Ronda, un sentiero panoramico che costeggia gran parte del litorale. A volte, data la natura frastagliata della costa, il cammino si interrompe, ma basta fare una deviazione per poi tornare sulla costa. In totale sono circa 15 km, tra andata e ritorno, di puro spettacolo.

Platja Santa Cristina, tra Blanes e Lloret de Mar

A metà strada tra Blanes e Lloret de Mar, incontrerete prima il Jardin Botanico Pinya de Rosa, che assieme a Marimurtra, è considerato uno dei più importanti giardini botanici del Mediterraneo, e passerete poi la bellissima spiaggia di Santa Cristina, che prende il nome dal Monastero dedicato alla santa. Vale, infine, la pena trattenersi nel centro di Lloret de Mar, dove si incontrano anche gli eclettici edifici in stile modernista, fatti costruire dai cosiddetti indiani di Catalogna.

  • Per conoscere la curiosa storia degli Indiani di Catalogna, LEGGI QUI

Lloret de Mar è una nota località balneare e di divertimento, conosciuta anche come “la piccola Ibiza”, per via dei tanti locali notturni, fuori stagione, però, è totalmente deserta e la si apprezza molto di più.

Una delle spiagge cittadine di Lloret de Mar

Il nostro itinerario passa poi per il monumento alla “Mujer Marinera”, omaggio a tutte le donne del mare, attraversa per intero il Paseo Maritimo di Lloret de Mar, e finisce dinnanzi al castello medievale di Sant Joan, molto ben conservato, e risalente all’XI secolo (vd foto copertina).

Il celebre monumento a “La mujer marinera” che domina il lungomare di Lloret de Mar

DAL CASTELLO DI LLORET DE MAR A QUELLO DI TOSSA DE MAR

Da Lloret de Mar, spingendosi ancora un poco verso nord lungo la Costa Brava, circa 8 km per l’esattezza, si giunge a Tossa de Mar, uno dei pueblos più belli della Costa Brava, il cui paesaggio è dominato dall’imponente fortezza medievale, che completa in grande stile la nostra serie di itinerari ecologici “a base di castelli” lungo la costa catalana.

Tutto l’incanto di Tossa de Mar

Tossa de Mar concilia gli elementi del mare, della Storia e delle tradizioni, presentandosi come un gioiellino ricco di spunti.
Il nucleo storico della cittadina è davvero pittoresco e fotogenico, e oltre al bellissimo lungo mare che permette di contemplare tutto l’azzurro del Mediterraneo, ciò che più impatta la vista è la Villa Vella, che si sviluppa all’interno della cinta muraria costruita nel XII secolo e poi rafforzata per fronteggiare gli attacchi di pirati e invasori.

Tossa-de-Mar_Patronat-de-Turisme-de-Costa-Brava

“Il Castello di Tossa de Mar è un vero gioiello medievale. Conservato benissimo con le sue stradine in pavé, con le sue mura e le sue casette pittoresche, è il simbolo indiscusso di questo tratto selvaggio di costa.
Ci si arriva direttamente dal lungo mare, e mentre si sale si ammira tutta la bellezza del Mar Mediterraneo.”

VUOI SCOPRIRE LA COSTA BRAVA DA SOLO?

Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene queste zone, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza.

Noi crediamo in un turismo più lento e responsabile, che privilegi il contatto con i popoli e la natura, e dia priorità all’esperienza diretta.

Rocco D'Alessandro

Laureato in Lettere Classiche con specializzazione in Archeologia. Accompagnatore turistico professionista dal 2011. Docente Ditals 2° livello - Abilitato dall'Università degli Stranieri di SIENA. Traduttore letterario e vincitore del Premio Andersen 2019. Animato da una grande passione per la Letteratura Latinamericana e per l'Amazzonia. In possesso di un Master Universitario in Management del Patrimonio Artistico e Culturale (Università IULM) e di Master in Web Marketing (Università G.d'Annunzio CH-PE). Parla fluentemente Spagnolo, Inglese e Portoghese brasiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *