Italia

VIAGGIARE CON LENTEZZA: 10 CAMMINI DA FARE IN ITALIA

Scoprire l’Italia a piedi e lentamente, per apprezzarne le bellezze più intime e scoprirne gli angoli più segreti. 10 cammini da fare con lentezza e in autonomia, per darsi il tempo di apprezzare un paese ricco di tesori naturalistici. Camminare è senza dubbio il miglior modo per conoscere un’Italia autentica e ferma nel tempo, lontano dalle rotte più turistiche e caotiche, in nome dell’ecologia e del rispetto della natura.
Ecco, quindi, una selezione di quelli che, secondo noi, sono i cammini più belli da fare a piedi, occasioni uniche per entrare nel cuore storico e romantico della nostra bella Italia.

Un paesaggio toscano

“Ora che il coronavirus ha cambiato molti paradigmi, ora più che mai, ci auspichiamo un ritorno alla natura, alla bellezza e alla lentezza. Adesso che tutto sta cambiando, siamo certi che ci sarà una rivalutazione del nostro territorio, e crescerà l’interesse verso un turismo lento e più autentico.”

SLOW TOURISM E TURISMO ESPERIENZIALE

I cammini sono un inno al turismo lento, al cosiddetto slow tourism, attraverso cui il viaggiatore vive un’esperienza intima e personale, seguendo prima di tutto i ritmi della natura, e quindi della luce solare e delle stagione, e poi facendo riferimento alle proprie capacità fisiche. Seguire un cammino, significa, infatti mettersi in gioco, prendersi del tempo per se stessi, riflettendo, meditando e lasciandosi ispirare dalla bellezza dei paesaggi naturali.

Il Team Vitamina Project in cammino

“Camminare è la miglior medicina per l’uomo!”

IL CAMMINO DI SAN TOMMASO
(LAZIO-ABRUZZO)

Il Cammino di San Tommaso è un itinerario segnato che inizia da Roma, precisamente dalla Basilica di San Pietro, e si conclude sulle sponde del Mar Adriatico ad Ortona, dove, sin dal 1258, sono custodite le spoglie dell’Apostolo Tommaso. Un suggestivo percorso di circa 316 km che valica gli Appennini, e passa per il cuore dell’Abruzzo più autentico, attraversando ben 7 Parchi (nazionali e regionali) e incontrando chiese, eremi ed abbazie, ma anche piccoli borghi montani.
Il cammino segue le orme di Santa Brigida che, tra il 1365 e il 1368, giunse ad Ortona per pregare sulle ossa di San Tommaso, custodite, dove sono tutt’ora, nella cattedrale della città.
Tempo di percorrenza consigliato: 15 giorni almeno.

Il percorso del Cammino di Tommaso

LA VIA DEGLI DEI
(EMILIA ROMAGNA-TOSCANA)

La Via degli Dei (da non confondere con il Sentiero degli Dei sulla Costa Amalfitana di soli 8 km), è un percorso di circa 130 km, che inizia dalla Piazza Maggiore di Bologna e termina in Piazza della Signoria a Firenze, seguendo la Flaminia Militare, un’antica via costruita dai Romani intorno al 187 a.C. Il percorso si può fare in autonomia in 4-5-6 giorni, a seconda della propria preparazione fisica; il periodo migliore va da marzo a novembre, escludendo l’inverno giacché pioggia e neve rendono impraticabili alcune tappe.
La Via degli Dei si chiama così perché prende spunto dalle varie località e Monti che si attraversano lungo il cammino (come Monte Adone, Monte Luario, e Monte Venere) e che hanno il nome di divinità.

Un tratto della Via degli Dei

IL CAMMINO DELLE 100 TORRI
(SARDEGNA)

Cammino molto affascinante questo che ripercorre praticamente l’intera costa della Sardegna in senso antiorario, dando vita a un itinerario molto suggestivo, che non si allontana mai dal litorale. Nello specifico, Il cammino si snoda per 1284 km ed è suddiviso in 70 tappe percorribili totalmente in un arco di tempo variabile dai 45 ai 60 giorni. Ovviamente il percorso è scindibile a proprio piacimento, e a seconda del tempo che si ha disposizione. Lungo tutto l’itinerario si alternano riserve naturali, saline, miniere e città portuali e naturalmente 400 km di spiagge, ed è importante sapere che dei 600 km di cammino, solo 230 km sono su strada asfaltata.
Inoltre, circa 200 strutture, tra campeggi, alberghi, B&B sono presenti lungo il percorso.

La Torre di San Giovanni, sulla costa nuorese

LA ROTTA DEI DUE MARI
(PUGLIA)

Un cammino ricco di suggestioni che racconta di una Puglia irresistibile.
Da Polignano a Taranto a piedi, passando dall’Adriatico allo Ionio, attraverso i dolci paesaggi collinari della Valle d’Itria.
L’itinerario si snoda lungo sentieri affiancati da muretti a secco, seguendo la ciclovia dell’acquedotto pugliese ed attraversando il Parco Naturale delle Pianelle, attraversando i borghi incantati di Alberobello e Lorotondo, tra gli altri, fino a raggiungere il mar di Taranto.
Tempo di percorrenza: Sei tappe da 20-30 km al giorno

Tutta la bellezza di Polignano

IL CAMMINO DI CARLO MAGNO
(LOMBARDIA)

Il Cammino Di Carlo Magno è un percorso lungo circa 90 km percorribile in circa 5/6 giorni, che si divide in 5 tappe, con partenza da Lovere (BG) e arrivo a Ponte di Legno (BS). L’itinerario nasce da un’idea di due amanti dei cammini, Antonio Votino e Andrea Grava, che nel 2018 sono riusciti a rivitalizzare un’antica leggenda legata a Carlo Magno, che attraversando la Val Camonica, riuscì a conquistare i castelli dei signori locali e a convertirli al cristianesimo.
L’itinerario, infatti, prende spunto dalla leggenda del passaggio in Valle Camonica del Re dei Franchi, e ad essere fiscali, andrebbe percorso in senso unidirezionale, ripercorrendo così il viaggio leggendario di Carlo Magno, che vi invitiamo ad approfondire sul SITO UFFICIALE DEL CAMMINO.

Lago d’Iseo

IL CAMMINO DI ASSISI
(EMILIA ROMAGNA-TOSCANA-UMBRIA)

300 chilometri in 13 tappe, attraversando il cuore di tre regioni, Umbria, Toscana ed Emilia Romagna: il Cammino di Assisi è un viaggio sulle orme di San Francesco e di Sant’Antonio che abbraccia eremi, foreste sacre, attraversa borghi e dolci vallate, mettendo in mostra tutta la bellezza dell’Italia Centrale. Il cammino unisce Dovadola (provincia di Forlì) ad Assisi. Lungo il tragitto si incontrano numerosi rifugi e strutture ricettivi di vario genere.
Il cammino di Assisi è un percorso spirituale, oltre che un trekking che nasce dall’unione di piccoli pellegrinaggi uniti in un’unico grande percorso. Esso si ripropone di seguire l’ispirazione mistica dei due grandi santi, Francesco e Antonio, creando un fluido binomio tra natura e fede, spiritualità e turismo lento.

Assisi e lo splendido panorama delle colline umbre

LA VIA FRANCIGENA

Tra tutti i cammini d’Italia, La Via Francigena è sicuramente il più famoso, una fitta rete di sentieri che collega Roma a Canterbury, mettendo in collegamento i principali santuari europei della cristianità.
Facili sentieri di montagna, mulattiere di pietra, vie campestri e viabilità minore, senza traffico, strade bianche tra i cipressi, una diaporama di paesaggi nostrani di straordinaria bellezza.
La Via Francigena ha numerose varianti, ed una delle più interessanti parte dal Sud Italia e si conclude (come tutte) a Roma, svelando paesaggi di incredibile bellezza paesaggistica, come nel caso della Via della Costa Salentina, che collega Otranto a Santa Maria di Leuca, considerato uno dei tratti più belli della Via Francigena del Sud.

 il percorso ufficiale della Via Francigena è quello più sicuro, facile, privo di difficoltà tecniche, accuratamente studiato per essere percorso da tutti e a tutte le età. Trovate tutte le info sul SITO UFFICIALE  

ANTICA TRASVERSALE SICULA
(SICILIA)

Un tuffo nella sicilianità più verace, un percorso di ben 638 km (di cui circa la metà percorribili su manto stradale), divisi in 38 tappe, quello dell’Antica Trasversale Sicula, da fare con il cuore in gola, lasciandosi emozionare dalla bellezza dei paesaggi siciliani. Da occidente a oriente, un viaggio indimenticabile nella storia e nella cultura di una delle Regioni più incredibili d’Italia, tra antiche ferrovie dismesse, miniere, riserve naturali e siti UNESCO.
Questo cammino, che attraversa la Sicilia nel suo entroterra più profondo, è forse uno dei pochi al mondo che colleghi così tanti siti d’inestimabile valore che vi invitiamo ad approfondire, visitando il SITO UFFICIALE.

Il tempio greco di Segesta

LA VIA DEGLI ETRUSCHI
(TOSCANA-EMILIA ROMAGNA)

La Via degli Etruschi ci parla di un incredibile viaggio nel tempo e nella storia della Civiltà Etrusca, con lo sfondo d’eccezione dell’Appennino Tosco-Emiliano. Si parte dall’antica città di Artimino, si attraversano foreste, riserve naturali, borghi medievali e, naturalmente, siti archeologici, di grande suggestione come Volterra, per raggiungere infine Marzabotto, ovvero l’antica Kainua. Il tragitto è percorribile in 5-6 giorni in ambo i sensi Il periodo migliore per programmare la camminata è in primavera, estate e autunno, escludendo il periodo invernale a causa delle abbondanti nevicate.

Il bellissimo borgo di Volterra

I CAMMINI DELLA TRANSUMANZA
(ABRUZZO-MOLISE-PUGLIA)

I Cammini della Transumanza sono una rete di antiche vie pastorali, in parte ancora in uso, che le greggi percorrono stagionalmente, scendendo dalle montagne scendono verso la pianura. Il più importante, nonché il più lungo, è il cosiddetto Tratturo Magno, che collega L’Aquila a Foggia.
250 km attraverso campi collinari e strade erbose, percorribile in 11-12 giorni, una romantica digressione in un mondo bucolico, che in parte resiste ancora alla modernità dei tempi. Il secondo tratturo più lungo d’Italia parte, invece da Celano (AQ) e finisce sempre a Foggia, attraversando il Parco Nazionale della Majella e le zone archeologiche di Vastogirardi e Pietrabbondante, in Molise.

Scena bucolica tra le valli molisane.

““Abbandona le grandi strade, prendi i sentieri.
PITAGORA

Rocco D'Alessandro

Archeologo, laureato in Lettere Classiche, accompagnatore turistico professionista e traduttore, ama scrivere e fare sport di ogni genere. Animato da una passione spropositata per la Letteratura Latinamericana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Vitamina Project on Instagram
This error message is only visible to WordPress admins

Error: API requests are being delayed. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram Access Token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

Error: No posts found.

Make sure this account has posts available on instagram.com.