barco-ria-amazonas-02
Brasile

COME SCEGLIERE L’AMACA GIUSTA PER NAVIGARE IL RIO DELLE AMAZZONI

LA DOLCE LEGGE DELL’AMACA

“Dormire su un’amaca, godersi il ritmo lento della navigazione, riprendersi il proprio tempo, mentre il Rio delle Amazzoni, inesorabile, scorre, Placido e indolente verso il grande Oceano Atlantico.”

Il giorno che arrivammo a Belem do Para, sulla costa nord-orientale del Brasile, c’era un’umidità massima che rendeva l’aria molto densa, quasi irrespirabile, e si percepiva tutt’attorno a noi una strana sensazione, una fibrillazione collettiva, potremmo definirla, come se tutti stessero pensando alla medesima cosa.  Era l’entusiasmo dell’attesa. Un’attesa che evidentemente coincideva con l’impazienza di salire a bordo del battello e di partire, finalmente, alla volta di Santarem prima, e di Manaus poi. Controcorrente, ci apprestavamo a risalire il Rio delle Amazzoni, intenzionati ad arrivare fino alla triple Frontera, il celeberrimo confine tra Brasile-Colombia-Peru. A bordo di un battello popolare, seduti su un’amaca dondolante, che sarebbe stata il nostro letto per molti giorni.

AMAZZONIA

LA COSA PIÙ IMPORTANTE DI UN VIAGGIO LUNGO IL RIO: L’AMACA

Quando raggiungemmo finalmente la banchina del molo di Belem, ci dissero che per navigare il Rio delle Amazzoni occorreva prima di tutto una cosa: una buona amaca!

VECCHIO BARCO AMAZZONIA

Ci consigliarono, perciò, di sceglierne una comoda, una che avremmo sentito nostra, personale, dove ci saremmo potuti rifugiare durante la navigazione, ogni volta che l’avremmo desiderato. Ci dissero anche che per la gente di queste regioni, l’amaca è molto più di un telo dondolante o di un letto sospeso, essa è il simbolo ermetico di un mondo ancestrale ed avvolgente: l’Amazzonia. La Madre Selva, colei che tutto vede e tutto sa! Nonostante tali premesse, però, non avevamo la minima idea di ciò che ci aspettava, anche se, a dirla tutta, avevamo il sentore che si sarebbe trattato di un’esperienza differente, unica e molto particolare. Prima di tutto perciò, saremmo andati al mercato di Belem ad acquistare l’amaca giusta per noi.

DOVE COMPRARE L’AMACA PRIMA DI SALIRE A BORDO

Non si può affrontare un viaggio lungo il Rio delle Amazzoni, senza essersi procurati prima una buona amaca! A Belem, per chi, come noi fosse in procinto di imbarcarsi,c’è un luogo davvero pittoresco dove si trova un intero settore dedicato alla vendita delle amache, è il mercato del Ver-o-peso, che evidentemente mette in mostra qualsiasi tipo di merce tipica: dalle cibarie, alla frutta, alle pozioni “cura-tutto” agli articoli religiosi, insomma un micro-mondo nemmeno poi così micro, che si svela in tutta la sua pittoresca vivacità. È qui che troverete la vostra amaca, ma attenzione perché la scelta non è così semplice, vista la moltitudine di modelli che vi troverete a disposizione.

ver-o-peso

COME SCEGLIERE L’AMACA GIUSTA

Vi dicevamo che scegliere la rede (come la chiamano i brasiliani) ideale non è semplice, non fosse altro perché si arriva qui che in molti casi è la prima esperienza di navigazione e, perciò, non si hanno ben presente alcune dinamiche. Quindi come fare?
Partiamo da un assunto: il prezzo! Una buona amaca in cotone non costa poco, ma comunque nulla di proibitivo: per quello che abbiamo appreso noi, conviene sempre comprare un buon prodotto, resistente e di buona manifattura, piuttosto che un’amaca in plastica o in tessuto sintetico. I prezzi ovviamente sono ben diversi, e variano dai 30 reais ai 150 reais, ma come si dice, meglio spendere bene e una sola volta, che ritrovarvi senza il vostro letto all’improvviso, soprattutto considerando il fatto che i giorni di navigazione non sono pochi.
Noi per esempio, a causa di varie tappe e soste varie, ci abbiamo messo un mesetto buono per arrivare in Perù. Inoltre, dovete sapere che in molte località turistiche della regione amazzonica, come Alter do Chao, la Floresta National do Tapajos, etc.. c’è la possibilità di dormire negli ostelli pagando semplicemente il posto amaca. Per cui una buona amaca vi servirà sia in barca che fuori.
Altro elemento fondamentale che va considerato è la grandezza: e già, perché ci sono varie misure e dimensioni e molto dipende da come viaggiate: ci sono amache singole e amache matrimoniali, per cui se siete in coppia valutate la possibilità di comprarne solo una, anche se, di fatto, nelle dimensioni, si dimostrerà molto più ingombrante e pesante.

barco-iquitos-rio-amazonas

“L’amaca è molto di più di un letto dondolante, ha un valore intrinseco e personale, e presto si rivelerà un feticcio, specie se pensate al fatto che la stessa amaca vi accompagnerà per tutto il vostro viaggio in Amazzonia. E con questo pensiero nella testa, sarà difficile separarvene.”

amaca

 

Prima di concludere, volevamo ricordarvi di procurarvi, anche delle cime, che vi serviranno per assicurare il vostro “letto” ai ganci predisposti nei singoli scompartimenti dei battelli, giacché come avrete capito, l‘unica cosa che veramente serve per viaggiare sul rio Amazonas, è un’amaca! 

 

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *