Italia

ABRUZZO: 10 BUONI MOTIVI PER SCOPRIRE LA COSTA DEI TRABOCCHI

La Costa dei Trabocchi è la chicca di quest’estate 2021, una destinazione ancora nascosta al grande turismo, in grado di offrire contenuti paesaggistici di alto livello e soprattutto regalare emozioni uniche al viaggiatore che vi approda senza aspettative. Si, perché la verità è che chi decide di scoprire la Costa dei Trabocchi arriva senza troppi condizionamenti, e si trova di fronte un mondo ancora (turisticamente) vergine, ma che in pochi anni diventerà un fiore all’occhiello del versante adriatico. Noi che in questi posti ci siamo nati e cresciuti, e li esploriamo ogni volta con la passione e la curiosità degli esploratori, vi offriamo almeno 10 motivi per visitare la Costa dei Trabocchi.
Buon viaggio!

1. UNA DESTINAZIONE ESCLUSIVA E ANCORA POCO CONOSCIUTA

L’Abruzzo in generale, e la Costa dei Trabocchi in particolare, sono da considerarsi delle destinazioni esclusive, lontane dai grandi flussi del turismo di massa, in grado di offrire proposte dettagliate e peculiari. Chi passa di qui è un viaggiatore curioso, attento e voglioso di scoprire luoghi ricchi di segreti, ma poco conosciuti.
La Costa dei Trabocchi rimarrà ancora per poco tempo una location esclusiva, perché sicuramente nei prossimi anni, in coincidenza dell’imminente inaugurazione della Via Verde Ciclopedonale (già in parte fruibile), riceverà un numero di turisti sempre maggiore da tutta Europa. Perciò, se potete, approfittatene ora!

Graphic by Maura Amoroso

2. PATRIMONIO NATURALISTICO UNICO

La Costa dei Trabocchi può contare su di un patrimonio naturalistico unico, caratterizzato da una costa frastagliata e rocciosa, da calette bagnate da un’acqua trasparente e smeraldina e da una serie di Riserve Naturali di interesse comunitario, ben 5, comprese tra il territorio di Ortona e Vasto: si va dalla Riserva Naturale Regionale Punta Acquabella (che sarà anche oggetto delle nostre escursioni), al Parco delle Dune, dalla Riserva Naturale “Fosso delle Farfalle” alla Lecceta di Torino di Sangro, fino alla spettacolare Oasi di Punta Aderci. Un patrimonio unico e spettacolare circoscritto in appena 40 km di costa!

Punta Aderci (Vasto)

3. CIBO SQUISITO

Come in tutto Abruzzo, anche sulla Costa dei Trabocchi si mangia molto bene. L’aspetto culinario non è certamente un fattore trascurabile, anzi è un fiore all’occhiello della costa adriatica. Potrete mangiare dell’ottimo pesce un po’ dappertutto, non solo sui trabocchi. Uno dei piatti più caratteristici della tradizione è il brodetto di pesce, accompagnato dall’immancabile frittura di paranza. Non mancano poi piatti di origine contadina, come Pizz e foje a base di grano turco e verdura, ed ovviamente gli iconici arrosticini!

4. UNA LOCATION STRATEGICA

Oltre a essere spettacolare, la Costa dei Trabocchi è facilmente raggiungibile sia in treno, che in macchina, e soprattutto in aereo. Innanzitutto si trova al centro dell’Italia, ben collegata via bus con la Capitale, e tramite un’ottima rete autostradale. Inoltre, può contare su un aeroporto internazionale, in fase di ampliamento, quello di Pescara. Pescara che è anche il maggior centro di smistamento del traffico ferroviario e automobilistico.

  • ABRUZZO ON THE ROAD: dagli Appennini alla Costa dei Trabocchi, LEGGI QUI

5. TANTI SEGRETI DA SCOPRIRE

Per tutti gli amanti dell’avventura e dell’esplorazione, la Costa dei Trabocchi è quello che fa per voi, perché in un tratto di litorale di appena 50 km, si concentrano tantissimi segreti da svelare, angoli meravigliosi e tante storie da raccontare. Ma per questo, vi invitiamo a partecipare ad una nostra escursione. Vi mostreremo scorci che può conoscere solo chi in un posto ci è nato e lo vive da sempre.

“Immergiti nel favoloso mondo della Costa dei Trabocchi, dove tutto si è fermato al tempo del sogno. Lasciati guidare da chi questi luoghi li ama e li vive con tutto il cuore. L’Abruzzo segreto ti aspetta.”

6. ORTONA, LA PERLA DELL’ADRIATICO

A picco sul mare, su un colle che spazia verso l’orizzonte, sorge Ortona, paese ricco di storia e tradizioni e Gate della Costa dei Trabocchi;  città dell’olio, del vino e di San Tommaso Apostolo, le cui ossa giacciono custodite nella cripta della Cattedrale. I resti del Castello aragonese, che imponenti dominano il colle settentrionale, e la scenografica “passeggiata orientale”, balcone cittadino che si affaccia sull’ampio porto sottostante, sono alcune delle peculiarità architettoniche che le hanno valso il titolo di “Perla dell’Adriatico”.
Ortona è anche l’ideale per fare base durante il vostro soggiorno di scoperta della Costa dei Trabocchi.

l’iconico faro de La Ritorna

7. LUOGHI RICCHI DI STORIA E DI CULTURA

Non solo Natura, la Costa dei Trabocchi è anche Storia. Questi territori, così ameni, sono stati, infatti, anche teatro di battaglie e conflitti nel corso dei secoli, come quelli avvenuti durante la 2^Guerra Mondiale, quando alleati e tedeschi si combatterono ferocemente sul fronte della Linea Maginot. Scontri che portarono alla distruzione di interi centri abitati, come quello di Ortona. Lungo il litorale ci sono ben due cimiteri monumentali in memoria degli Alleati liberatori, nello specifico uno Canadese, in località San Donato (Ortona), e uno inglese (Torino di Sangro). Guerre a parte, però, il tratto della Costa dei Trabocchi corrisponde a quello dell’antica popolazione italica dei Frentani, e vanta una continuità di vita di oltre duemila anni. Per non parlare del patrimonio architettonico di epoca medievale, la cui perla è rappresentata sicuramente dalla spettacolare Abbazia di San Giovanni in Venere.

8. LA VIA VERDE CICLOPEDONALE

Presto la Pista ciclopedonale sarà completa e aprirà la strada ad un flusso di ciclisti, camminatori e viaggiatori provenienti da tutta Europa. Attualmente, la pista è già percorribile, ma a tratti. I lavori per la messa in sicurezza delle gallerie stanno per essere anch’essi ultimati, e presto lasceranno spazio alla bellezza di una Via Verde che ripercorre in maniera esclusiva l’ex tracciato ferroviario che fino ad un paio di decenni fa correva parallelo alla costa.

9. BORGHI MARINARI E CITTA’ STORICHE

Non solo mare e natura, ma anche città d’arte e piccoli borghi marinari pieni di incanto. Abbiamo già parlato di Ortona, ma non possiamo trascurare nè Vasto, nè i piccoli villaggi di mare di San Vito Marina e Fossacesia, per concludere con Rocca San Giovanni, che per altro è inserita nella lista de “I borghi più belli d’Italia”. Insomma un patrimonio urbanistico di tutto rispetto che accogli il viaggiatore con infinite risorse.

10. ESCURSIONI PERSONALIZZATE

Ed infine, ma non per ordine di importanza ci sono le nostre escursioni giornaliere, che daranno la possibilità a chiunque lo vorrà, di scoprire la Costa dei Trabocchi in modalità privilegiata, perché ad accompagnarvi sarà direttamente Rocco Sur, nativo di questi luoghi e grande amante della Costa.

“Tutte le escursioni che proponiamo sono rigorosamente a piedi e sempre nel rispetto del nostro fantastico mondo. Le escursioni sono tutte di livello turistico, quindi non richiedono una preparazione atletica complessa e specifica. Ad accompagnarvi saremo noi, viaggiatori del mondo, ma soprattutto Accompagnatori Turistici Professionisti.”

Rocco D'Alessandro

Laureato in Lettere Classiche con specializzazione in Archeologia. Accompagnatore turistico professionista dal 2011. Docente Ditals 2° livello - Abilitato dall'Università degli Stranieri di SIENA. Traduttore letterario e vincitore del Premio Andersen 2019. Animato da una grande passione per la Letteratura Latinamericana e per l'Amazzonia. In possesso di un Master Universitario in Management del Patrimonio Artistico e Culturale (Università IULM) e di Master in Web Marketing (Università G.d'Annunzio CH-PE). Parla fluentemente Spagnolo, Inglese e Portoghese brasiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *