Destinazioni

UN BILANCIO PERSONALE DEL 2021, UN ANNO A TESTA IN GIU’

E’ stato un anno strano questo 2021, difficile, povero di viaggi e terribilmente statico, ma se lo andiamo ad analizzare bene ci accorgiamo che oltre agli inconvenienti, il 2021 è stato foriero anche di tante sorprese! Sorprese, o meglio dire soddisfazioni, che sono il frutto di una pianificazione partita già nel 2020, quando per effetto del covid-19 ci siamo ritrovati obbligati a “cambiare pelle”, a destrutturare la vecchia organizzazione di vita cui eravamo abituati. Così, se dovessimo fare un bilancio in merito all’anno che sta per volare via, diremmo che questo 2021 è stato duale e a testa in giù.

Forse il 2021 è stato addirittura più complesso del 2020, perché se è vero che siamo tornati a vivere nella quasi normalità e non abbiamo più avuto lock-down, è anche vero che il nostro settore, quello del Turismo, ha continuato a subire duri colpi e restrizioni, che di fatto ci hanno impedito di viaggiare. Eppure, proprio il viaggio ci ha insegnato ad adeguarci a ogni situazione e a trasformarci, così abbiamo lavorato in un’unica direzione, cercando di rispettare sempre le nostre essenze e continuando a riversare grande dedizione a Vitamina Project, senza dubbio il nostro IKIGAI.”

LA ROUTINE CUI NON ERAVAMO ABITUATI

Prima che arrivasse il covid-19, eravamo abituati a viaggiare tanto, ci sentivamo liberi e felici, privilegiati a scoprire nuovi posti e culture diverse dalla nostra, ma soprattutto non avevamo una routine, perché il nostro lavoro ci ha sempre portato a muoverci e a viaggiare, si può dire che il viaggio era la nostra routine. In questo 2021, invece, quale effetto diretto del 2020, ci siamo visti stravolgere quel tipo di vita, e ci siamo dovuti adeguare di fatto a un’organizzazione più convenzionale e cittadina. Così Giulia ha si è potuta finalmente dedicare alla kinesiologia emozionale e all’agopuntura per animali, e io alla scrittura e all’insegnamento on-line. Attività che di fatto non avremmo mai potuto consolidare se avessimo continuato a viaggiare così tanto. Questo per dire che ogni impedimento è giovamento.

MAGGIO: IL RITORNO AL VIAGGIO, LA SPEDIZIONE ALLE CANARIE

E poi finalmente, è arrivato il momento di tornare in viaggio. E’ vero un viaggio molto più breve e a corto raggio rispetto a quelli che eravamo abituati a fare (l’ultima spedizione intercontinentale era stata in Messico tra febbraio e marzo 2020), ma pur sempre un viaggio! A Maggio siamo partiti per le Canarie, per una nuova spedizione Vitamina, alla scoperta di Lanzarote e Fuerteventura, e riassaporare la brezza del vento oceanico e del mare, in viaggio, è stata una sensazione speciale che attendevamo da tanto, che anelavamo con tutto noi stessi.

“Dopo tanti mesi di sosta forzata, di lockdown e di costrizioni, ritrovarci a calcare i piedi sul suolo di una nuova terra non ci è sembrato vero. Le Canarie ci hanno accolto con tutta la loro energia, potente e benefica, proiettandoci in una dimensione naturale e incontaminata che stavamo sognando da tanto.”

GIUGNO, L’ESPLORAZIONE DELLA COSTA BRAVA

Prima di salutarci e di separarci temporaneamente, abbiamo avuto il tempo di un’altra spedizione in stile vitamina, più breve, ma comunque rivelatrice: l’esplorazione di quel tratto di Costa Brava che coincide con Palamos. Una toccata e fuga come i piaceva tanto fare in passato, accampando nella natura e camminando lungo lo spettacolare Camì de Ronda. Un paio di giorni di fine giugno che abbiamo apprezzato tantissimo, grazie ad un mare bellissimo, a una natura unica e alla compagnia della nostra Kamilletta e della nostra amica Laura. Il tutto ad appena un paio d’ore dalla nostra Barcellona.

LUGLIO E AGOSTO: IL LANCIO DEI TREKKING ESPERIENZIALI LUNGO LA COSTA DEI TRABOCCHI

Con l’inizio dell’estate è cominciata per noi anche una nuova avventura, frutto di un’intuizione potremmo dire, che ci ha permesso di “tirare avanti” e di sostituire in qualche modo i tanti viaggi cancellati dal covid. La nostra attività di accompagnatori turistici, infatti, ha subito un duro colpo a causa del covid, ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo continuato a cercare alternative. Ed ecco l’intuizione: La Costa dei Trabocchi! Un brand che negli ultimi due anni aveva attirato l’attenzione di sempre più turisti e viaggiatori, grazie a un paesaggio peculiare, e a un mare molto bello. E allora perché non lanciare delle camminate esperienziali lungo la Costa dei Trabocchi? Un’idea che abbiamo provveduto immediatamente a concretizzare, anche grazie al supporto di Ortona Welcome, aprendo così le porte degli angoli più esclusivi della Costa dei Trabocchi, attraverso una serie di itinerari escursionistici giornalieri.

“Per essere partiti senza pianificazione, quasi per gioco, e aver lanciato l’iniziativa solo a metà luglio, dobbiamo dire che abbiamo riscontrato un buon entusiasmo e, soprattutto, un discreto numero di presenze. Per la precisione, abbiamo accompagnato a scoprire la costa 103 camminanti, provenienti da tutt’Italia. Una soddisfazione inattesa che proveremo a bissare e a potenziare nel 2022.”

SETTEMBRE E I VIAGGI IN ITALIA

Settembre è stato un mese inaspettatamente prolifico e ricco di viaggi in Italia. Rocco Sur è tornato a fare l’Accompagnatore Turistico coordinando rispettivamente un tour di 7 giorni in Sardegna, una 2 giorni tra Ponza e la Riviera di Ulisse, e una settimana tra Basilicata e Calabria. Non male per chi era fermo ai box da molto tempo. Per darvi un’idea, nella vita pre-covid il nostro Sur accompagnava una media di un viaggio al mese con picchi due viaggi intercontinentali tra luglio e ottobre. Con il sopraggiungere della Pandemia è cambiato tutto, tanto è vero che non speravamo nemmeno di condurre dei viaggi in Italia. Invece, come sempre, quando non ci sono aspettative, spuntano le belle sorprese.

“Il Vaggio in Sardegna del Nord, da Olbia ad Alghero è stato spettacolare, tra nuraghi, paesaggi mozzafiato, un mare stupendo e anche tanta Storia, senza dimenticare le bellezze dell’Isola di Caprera, inevitabilmente legata alla figura immortale di Giuseppe Garibaldi. Anche l’escursione a Ponza e lungo la Riviera di Ulisse è stata una vera e propria sorpresa: Il borgo marinaro di Sperlonga, infatti, si è rivelato in tutta la sua suggestione, ma anche Gaeta, un po’ decadente ci ha offerto scorci bellissimi di una parte d’Italia ricca di storia romana e di cultura marinara. E per concludere in bellezza, siamo rimasti stupiti dalla costa selvaggia di Maratea e dalla Riviera dei Cedri, che abbiamo conosciuto borgo per borgo, per poi raggiungere la stupenda Tropea e Reggio Calabria.
Il Reportage completo su Calabria e Basilicata lo trovate QUI

POCHE COLLABORAZIONI, MA BUONE

Capitolo collaborazioni: a dire il vero sono state molte meno del solito, ma purtroppo lo sapevamo già, nel senso che il settore del Turismo è stato dall’inizio pandemia uno dei più colpiti e penalizzati. Perciò, possiamo ridurre le collaborazioni del 2021 ad una stretta cerchia di enti, aziende e privati. Per il secondo anno consecutivo, per esempio, sia io che Giulia, siamo parte del Team di docenti di Politecnica, un ente di formazione professionale, che tra gli altri corsi, rilascia il patentino per svolgere la professione di Accompagnatore Turistico; siamo stati poi incaricati da Cact Lanzarote, di raccontare attraverso i nostri social la rete di musei presenti sull’isola ideata dal grande architetto-artista Cesar Manrìque. Sempre per rimanere in tema di Musei, siamo stati scelti dal Moco di Barcellona, per fare un tour virtuale, sempre attraverso i nostri social, del bellissimo Museo di Arte Contemporanea che si trova nel cuore del quartiere storico del Borne, vicino al Museo Picasso.

UN SOGNO DIVENTATO REALTA’: LA PUBBLICAZIONE DEL NOSTRO NUOVO LIBRO

Ed infine, con l’uscita del nostro nuovo libro sull’America Latina, abbiamo chiuso l’anno in bellezza, andando a capitalizzare un lavoro certosino di creazione, revisione e redazione partito esattamente un anno prima. Una soddisfazione grande, giunta in un momento in cui il nostro morale di viaggiatori non è che fosse alle stelle.

TRACCE DAL SUD E’ DISPONIBILE IN CARTACEO E IN E-BOOKPRENOTA LA TUA COPIA QUI

Tracce dal Sud è la storia di un viaggio verticale nel cuore dell’America Latina, alla scoperta dei suoi angoli più reconditi e delle sue tante culture ancestrali. Un viaggio di due ragazzi, partiti con un sogno e ritornati con un taccuino pieno di appunti da condividere. Da Buenos Aires alle magiche desolazioni della Baja California, dalle isole misteriose del Caribe nicaraguense ai segreti dell’Amazzonia più profonda, passando per i remoti villaggi della foresta ecuadoriana, tra mangrovie alte quanto palazzi, per poi ritrovarsi nel cuore di lussureggianti giardini surrealisti. Nel mezzo, l’incontro con la cultura sciamanica e con il potere delle piante sacre, come il peyote e l’Ayahuasca. La vita semplice delle comunità rurali e i tanti sincretismi culturali, conseguenza diretta di una cruenta dominazione europea.”

Tracce dal Sud è stato un lavoro editoriale lungo e articolato, nonché il risultato di una collaborazione diretta tra me e Giulia, il libro infatti è scritto a 4 mani. Per noi questo libro significa tanto, perché da finalmente voce ai tanti popoli e personaggi incontrati nel nostro lungo viaggi in America Latina, ma soprattutto è la testimonianza che i sogni si realizzano sempre, basta volerlo.

A dire il vero, Tracce dal Sud non è la nostra prima esperienza editoriale (né sarà l’ultima), in passato abbiamo editato già due guide per viaggiatori zaino in spalla, che fanno parte della Collana di Guida Vitamina, sulla quale trovate informazioni più approfondite QUI.

HAI VOGLIA DI SEGUIRE LE NOSTRE TRACCE E DI INOLTRARTI NEL CUORE DELL’AMERICA LATINA?

Con questo libro vogliamo portarti nel cuore di un’America Latina originale e selvaggia, alla scoperta di culture, sincretismi, luoghi, segreti e tesori che abbiamo avuto l’onore di scorgere direttamente con i nostri occhi. L’America Latina è magica, scoprila anche tu!

TRACCE DAL SUD E’ DISPONIBILE IN CARTACEO E IN E-BOOKPRENOTA LA TUA COPIA QUI

Rocco D'Alessandro

Laureato in Lettere Classiche con specializzazione in Archeologia. Accompagnatore turistico professionista dal 2011. Docente Ditals 2° livello - Abilitato dall'Università degli Stranieri di SIENA. Traduttore letterario e vincitore del Premio Andersen 2019. Animato da una grande passione per la Letteratura Latinamericana e per l'Amazzonia. In possesso di un Master Universitario in Management del Patrimonio Artistico e Culturale (Università IULM) e di Master in Web Marketing (Università G.d'Annunzio CH-PE). Parla fluentemente Spagnolo, Inglese e Portoghese brasiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *