Grecia

10 buoni motivi per viaggiare in Grecia quest’estate

Dopo i tanti mesi di reclusione dovuti ai fatti noti legati alla pandemia, si intravedono finalmente degli spiragli per tornare a viaggiare in Italia, ma anche in Europa. In questo senso, la Grecia si candida, di diritto, a una delle migliori destinazioni turistiche del 2021. Si tratta infatti di una meta in grado di offrire dei contenuti di alto valore a chi ama la cultura, la natura, il mare e il buon cibo. Un Paese accogliente, che regala scorci indimenticabili, dove spettacolari vestigia archeologiche di epoca classica si fondono perfettamente con il paesaggio circostante.
Un idillio bucolico che ci proietta in luoghi senza tempo, dove prevale una tranquillità incontrastata, che permette di godere, nella massima sicurezza, di un mare cristallino e una natura preponderante, dai tratti a volte aspri, a volte dolci. Il tutto dominato dai colori del Mediterraneo e dai sapori, unici e vari, di una gastronomia che ha subito l’influsso dei tanti popoli corsari che sono passati di qui.
Innamorati, da sempre della sua storia millenaria, e della sua cultura illuminata, affermiamo senza remore che la Grecia è una delle esperienze più intense che si offrono alla vivida curiosità del viaggiatore, e lo è ancor di più in questo momento storico, in cui abbiamo bisogno di avventura, natura e bellezza.

La Grecia permette di viaggiare in totale sicurezza e in autonomia, infatti, al di là della vibrante capitale Atene, dove si riscontra evidentemente, un’antropizzazione maggiore, la maggior parte dei luoghi è caratterizzata da una forte impronta di natura e libertà, l’ideale quindi per vivere un’esperienza senza le preoccupazioni acuite dalla diffusione del covid-19.

In questo articolo, esplicitiamo, quelli che secondo noi, sono i 10 MOTIVI PRINCIPALI per cui vale la pena viaggiare in Grecia quest’estate, soffermando principalmente la nostra attenzione di viaggiatori curiosi, sul lato continentale, lasciando per un’altra occasione l’esplorazione, che per numero e contenuti, meritano un focus a parte.

1. SPETTACOLARI SITI ARCHEOLOGICI POCO AFFOLLATI

Per gli appassionati della Storia e dell’Archeologia, la Grecia è un paradiso, un luogo magico che offre la possibilità di entrare in stretto contatto con una delle Civiltà più illuminate in assoluto, attraverso vestigia classiche che si fondono perfettamente con il paesaggio. La cosa più interessante, però, è che in questo periodo di transizione planetaria, il flusso turistico sarà molto ridotto, per vari motivi, e sarà quindi possibile visitare siti archeologici spettacolari, senza l’assillo di una forte affluenza turistica. Siti leggendari come l’Acropoli di Atene, Olimpia, Delfi, il Teatro di Epidauro, tanto per citarne alcuni, non saranno mai più così desolati, perché quando tutto tornerà alla normalità, verranno presi nuovamente d’assalto da turisti e viaggiatori di tutto il mondo.

L’Acropoli di Atene – Il Tempio delle Cariatidi

2. OTTIMO CIBO E CUCINA MEDITERRANEA

Per noi viaggiatori italiani, il cibo è un parametro non trascurabile, e sebbene siamo abituati a spaziare da una cultura all’altra di questo meraviglioso Mondo, non rinunciamo mai alla buona cucina. Ebbene, per noi, quella greca è senza dubbio la gastronomia più equiparabile alla nostrana italiana, per gusti e varietà. Prevalgono, ovviamente, i sapori mediterranei, con il pomodoro, l’olio extravergine d’oliva, il latte con tutte le sue declinazioni, il pane, la frutta e gli ortaggi a farla da padrone. L’insalata greca, la moussaka, i souvlaki, l’imperdibile retsina, ovvero il vino classico prodotto ancora con i metodi tradizionali antichi nelle zone di Mesogeia in Attica, in Beozia e nella zona di Evia; alle uve di tipo Savvatiano si aggiunge, come da tradizione, resina di pino in polvere che ne determina le caratteristiche organolettiche; sono queste soltanto alcune delle infinite possibilità offerte dalla cucina greca, che sarà il vero valore aggiunto del vostro viaggio.

3. IL GUSTO DELL’ON THE ROAD IN TOTALE TRANQUILLITA’

Se però, volete scoprire la vera essenza della Grecia Continentale in totale autonomia, allora dovete puntare sull’on the road, sarà sicuramente un’esperienza unica. Complice anche l’insufficiente rete di trasporti pubblici greci, il mezzo privato è essenzialmente l’unica via per godersi le regioni della Grecia continentale, potendo raggiungere così luoghi altrimenti preclusi. Di on the road ne abbiamo fatti vari, ma quello in Grecia lo ricordiamo con enorme piacere e nostalgia. Per l’occasione partimmo da Brindisi, imbarcando la nostra vettura sul traghetto, per poi arrivare a Salonicco, dove facemmo base, esplorando la Penisola Calcidica, e raggiungendo anche siti indimenticabili come quello di Delfi.

“C’è da dire che un viaggio on the road in Grecia non è la soluzione più economica, principalmente perché la benzina non costa affatto poco; in compenso, però, potrete vivere il ritmo del viaggio secondo i vostri tempi.”

4. CONTATTO DIRETTO CON UNA NATURA SELVAGGIA

In Grecia, il contatto con la natura è diretto. Stiamo parlando, infatti, di un paese poco industrializzato, molto selvaggio e vario, in grado di alternare una costa rocciosa e frastagliata, a un territorio prevalentemente aspro montuoso. Alle verdi regioni dell’Attica, si contrappongono gli altipiani di Tessaglia e Macedonia. A dominare la linea dell’orizzonte, il Monte Olimpo, che con i suoi 2.904 m, è la cima più elevata del Paese.

5. UN MARE FAVOLOSO

Il mare è uno dei tratti distintivi della Grecia, oltre che l’essenza di un paese che può contare su 15.000 km di costa e una miriade di isole, ognuna delle quali stupenda a suo modo. Rimanendo nella parte continentale, però, è altrettanto facile incontrare tratti di mare dove l’acqua è cristallina e invita ad un bagno immediato. Per esempio, nel Peloponneso, le spiagge di Corinto e del Golfo Saronico che tra l’altro offrono buone strutture, quelle di Ilia, dove pinete marittime degradano direttamente nel mare, o ancora le rive frastagliate di Messinia, dove si incontrano piccole calette di sabbia bianchissima come Langouvardos.

Tra i paesaggi marittimi più spettacolari della Grecia Continentale, ci sono quelli della Penisola Calcidica, nella regione della Macedonia, è caratterizzata da oltre 300 chilometri di soffici spiagge di sabbia bianca. Il prodigio Inizia a est di Salonicco e si estende in un braccio a forma di tridente nel Mar Egeo settentrionale, formano appunto dalle tre penisole di Kassandra, Sithonia e il Monte Athos.
Un altro tratto di mare spettacolare si trova nella penisola del Pelion. Protetta dal picco Pourianos Stavros, il paesaggio costiero della costa est e della costa occidentale regalano spiagge e baie da sogno con acqua tropicale. Tra le spiagge più belle menzioniamo Agios Ioannis, Damoucharis, Milopotamos e Chorefto. 

6. CONTATTO DIRETTO CON LA POPOLAZIONE

In un vero viaggio che si rispetti, il contatto con la popolazione locale è fondamentale, e in Grecia tutto ciò è possibile. La gente è amabile con un carattere orgoglioso e forte, tipico di chi vive in una terra di passaggio, visitata e attraversata da sempre da tanti stranieri. Mai, in nessun momento vi sentirete fuori luogo, perché se c’è una cosa che i greci sanno fare è onorare l’ospitalità.

7. PAESAGGI UNICI

Paesaggi unici, in Grecia ne incontrerete tanti, molti avranno sullo sfondo un mare azzurro, altri faranno da cornice a siti archeologici spettacolari, altri ancora sembreranno usciti da una fiaba, come i monasteri ortodossi costruiti, non si sa come, sui cucuzzoli di rilievi smussati dal tempo, le cosiddette Meteore. Un paesaggio, che farete fatica a mettere a fuoco, perché troppo particolare.

8. COLLEGAMENTI DIRETTI CON L’ITALIA

I collegamenti con l’Italia sono molto frequenti e soprattutto diretti. Potete arrivare come preferite: via mare, imbarcando la vostra vettura da uno dei porti di Brindisi o Ancona, oppure via aerea, atterrando direttamente ad Atene. Soprattutto durante la stagione estiva, i voli sono garantiti e in paio d’ore da Roma siete già sul posto.

9. FULL IMMERSION NELLA STORIA

Secondo noi, la Grecia è una destinazione esclusiva, perché come pochi altri paesi, permette di entrare a stretto contatto con la Storia, la nostra Storia. In Grecia si respirano Storia e Mitologia, e viaggiando tra le sue strade ci si imbatte in siti che fanno parte del nostro immaginario collettivo, come lo spettacolare Canale di Corinto, l’oracolo di Delfi, la Porta dei Leoni a Micene, i luoghi di Alessandro Magno, la Tomba di Filippo il Grande a Vergina, e poi i luoghi in cui i più grandi filosofi dell’occidente, hanno dato vita a teorie che ancora oggi influenzano il pensiero occidentale.

10. UN PAESE ESOTICO DAI TONI MEDITERRANEI

A nostro avviso, la Grecia è uno dei paesi più singolari di tutta l’area mediterranea, geograficamente vicino ma culturalmente lontano. Un paese esotico, potremmo definirlo, il cui suo esotismo si esprime evidentemente nei ritmi di vita, molto diversi dai nostri, e nell’architettura, dominata in gran parte dai tratti ortodossi dei suoi edifici religiosi, accanto ai quali si affiancano vestigia di epoca classica e l’influsso della dominazione ottomana. Sono stati proprio i Turchi e gli Ortodossi a dare un’impronta caratteristica alla Grecia, un paese diverso da tutti gli altri dell’area mediterranea, persino nei tratti somatici della sua gente.

Insomma se volete viaggiare lontano, rimanendo in Europa, la Grecia è il posto giusto!

VUOI SCOPRIRE LA GRECIA DA SOLO?
L’ITINERARIO DI VIAGGIO TE LO FACCIAMO NOI

Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene tutte le zone di cui parliamo, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza. Noi crediamo in un turismo più lento e responsabile, che privilegi il contatto con la gente e la natura, e dia priorità all’esperienza diretta.

SE VUOI SAPERNE DI PIU’ CONTATTACI oppure VISITA LA NOSTRA PAGINA DEI SERVIZI, CLICCANDO QUI

Rocco D'Alessandro

Laureato in Lettere Classiche con specializzazione in Archeologia. Accompagnatore turistico professionista dal 2011. Docente Ditals 2° livello - Abilitato dall'Università degli Stranieri di SIENA. Traduttore letterario e vincitore del Premio Andersen 2019. Animato da una grande passione per la Letteratura Latinamericana e per l'Amazzonia. In possesso di un Master Universitario in Management del Patrimonio Artistico e Culturale (Università IULM) e di Master in Web Marketing (Università G.d'Annunzio CH-PE). Parla fluentemente Spagnolo, Inglese e Portoghese brasiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *