Marc-Castellet_Agència-Catalana-de-Turisme-2
Catalogna

SCOPRENDO LA CATALOGNA:EVENTI GASTRONOMICI DA NON PERDERE

CATALOGNA, UNA REGIONE DA VIVERE IN TUTTI I SENSI

Scoprire la Catalogna, significa soprattutto viverla e assaporarla. Un percorso di scoperta che richiede curiosità e passione. In precedenza, vi abbiamo già parlato di alcuni dei piatti tipici catalani e consigliato i 10 migliori ristoranti di Barcellona. In questo articolo seguiamo la scia questa passione comune, il cibo, proponendovi alcuni degli eventi gastronomici da non perdere, che si svolgono in Catalogna durante tutto l’anno. Siete pronti a seguirci e ad organizzare il vostro prossimo viaggio?

IL REGNO DEL BUON CIBO

Caratterizzata da una grande varietà di paesaggi, che vanno dai picchi montuosi dei Pirenei, alle dolci colline, agli oltre 500 km di costa mediterranea, e da una tradizione culinaria frutto di una storia millenaria, la Catalogna è un’esperienza da vivere e conoscere con tutti e cinque i sensi, specie con le papille gustative ricettive. Un caleidoscopio di storie e culture che hanno favorito lo sviluppo di una tradizione culinaria importante, e non esageriamo affatto nel definire la Catalogna il Regno del buon cibo. Il cibo come espressione culturale e promozione turistica. Tanti, infatti, sono gli eventi legati al cibo e alle specialità gastronomiche regionali, e ancor di più sono gli spunti che noi viaggiatori possiamo cogliere, giacché come diceva lo scrittore catalano, Josep Pla: “la cucina è il paesaggio messo in pentola”. Come dargli torto?

Nel 2016 la Catalogna è stata nominata Regione Europea della Gastronomia, a dimostrazione di quale attenzione ha sempre dato alle proprie tradizioni culinarie, un riconoscimento che premia più che altro la continuità di un popolo da sempre attento a valorizzare le proprie ricette e peculiarità.

Jordi-Gallego-i-Caldas_Patronat-de-Turisme-de-Girona-Costa-Brava.

Jordi-Gallego-i-Caldas_Patronat-de-Turisme-de-Girona-Costa-Brava.

EVENTI GASTRONOMICI DA NON PERDERE

Come dicevamo, vari sono gli eventi legati alla gastronomia che si svolgono in Catalogna durante tutto l’anno. Ne abbiamo individuati per voi alcuni dei più interessanti, seguendo un filo conduttore comune a molti viaggiatori, quello del Turismo Gastronomico, che in parole povere si traduce come “la passione del viaggio connessa al cibo”.

BARCELLONA

Uno degli eventi gastronomici più conosciuti è , e chi si tiene a cadenza biennale in aprile. Andando più nello specifico, invece, si svolge a marzo, a l’Hospitalet de Llobregat, il Barcelona Beer Festival, ovvero il festival della birra artigianale, il più importante dell’Europa meridionale e punto di incontro per tutti gli amanti di questa antica bevanda, che anno dopo anno raccoglie sempre più proseliti.
Ad Anoia e Odena, nelle regioni più interne di Barcellona non bagnate dal Mar Mediterraneo, si svolge nel mese di settembre, la Fira de la Vinyala. La vinyala è una specie di lumaca molto apprezzata dal punto di vista culinario, così chiamata perché vive ai margini delle vigne, ed è infatti conosciuta con il nome di “lumaca delle vigne”. Durante questa festa, tutto il paesino di Odena si mobilita, coinvolgendo strutture ricettive e artigianali e attirando visitatori curiosi anche da fuori provincia, attirati dal richiamo di questo evento ancora molto tradizionale e originale.

Lluís-Carro_Agència-Catalana-de-Turisme

Lluís-Carro_Agència-Catalana-de-Turisme

COSTA BRAVA

Un evento dai caratteri altrettanto planetari, rinomato per il blasone dei suoi partecipanti e per le proposte molto innovative, si svolge a Girona: è il Forum gastronomico di Girona, cui prendono parte circa 500 tra espositori e giornalisti accreditati che presiedono a conferenze, degustazioni e sessioni di cucina dal vivo, tenute dai più grandi chef del mondo.
La gastronomia è una delle grandi ricchezze della provincia di Girona, e basta vedere il calendario degli eventi per rendersene conto: un’infinità di fiere e mercati che girano attorno alla promozione dei prodotti locali e alle loro ricette. Proposte molto interessanti, alcune anche molto curiose e originali, come la Fiera del Fagiolo a Sant Llorenç de la Muga, che dal 1999 viene celebrata ogni anno la prima domenica di marzo. Nel corso di questa giornata di festa, il paese accoglie bancarelle di artigianato, mentre nel centro della piazza si possono acquistare i migliori fagioli autoctoni, senza rinunciare a momenti goliardici come i concorsi di abbuffata di fagioli e il lancio di precisione dei fagioli crudi.

Seguono la Fiera della Lumaca a Fontcoberta, che si svolge a marzo, e la Festa della Vendemmia una festa popolare che si tiene nel mese di settembre e celebra l’inizio della vendemmia, con la partecipazione della Venerabile Confraternita della Bota de Sant Ferriol e dalla Giovane Confraternita dei Vini e delle Cantine dell’Empordà. Si tratta di una festa di carattere itinerante che ogni anno si svolge in un Comune differente dell’Empordà.

Ad Aprile, per tutto il mese, invece, si svolge a Girona il Vívid, il Festival del Vino, che offre una ricca programmazione di eventi e attività per promuovere il vino D.O.C. dell’Empordà, e nell’occasione si possono degustare i vari vini e le tapas preparate dai bar e ristoranti di Plaça de la Independència. Degustazione che continua anche a luglio, quando si svolge “La Degustació d’alçada al Puigmal”, un evento unico nel suo genere che concilia trekking e vino e che prevede la scalata della cima più alta della Provincia di Girona, celebrata da un brindisi finale e da un panorama d’eccezione.

MariaGeli-i-Pilar-Planaguma_Patronat-de-Turisme-de-Girona-Costa-Brava-2

MariaGeli-i-Pilar-Planaguma_Patronat-de-Turisme-de-Girona-Costa-Brava-2

COSTA DAURADA

La Catalogna è ricca di diversità e proposte, cambiamo perciò areale e ci spostiamo decisamente più a sud, precisamente a Tarragona, una città luminosa, il cui clima mediterraneo ci accoglie tra i vicoli suggestivi del suo centro storico, mentre l’ospitalità della sua gente la convertono in un grande spettacolo festivo e culturale open air. Tarragona è sinonimo di festa e di cultura, infatti il suo calendario festivo, si presenta ricco di proposte durante tutto l’anno.
Tra gli eventi a sfondo culinario segnaliamo sicuramente le Giornate Gastronomiche “La Part Alta somriu a la crisi” che si svolgono nel mese di febbraio, quando i ristoranti del centro storico, la Part Alta appunto, offrono menù per tutte le tasche.
Nelle ultime due settimane di maggio, invece, si svolgono le Giornate Gastronomiche che formano parte di Tarraco Viva, un festival internazionale dedicato alla divulgazione della Storia e della cultura romana. Durante queste giornate, numerosi ristoranti della città partecipano a quest’evento molto suggestivo, recuperando antiche ricette di epoca romana.
Scorrendo il calendario, arriviamo a giugno, quando Tarragona si converte nella capitale catalana delle tapas (Tarragona dTapas). Nell’occasione, molti bar e ristoranti cittadini si uniscono a questa festa gastronomica offrendo tapas elaborate a base di ingredienti autoctoni.

Marc-Castellet_Agència-Catalana-de-Turisme

Marc-Castellet_Agència-Catalana-de-Turisme

Seguono la Fiera del Vino a giugno, e quella dell’Olio a novembre, in un tripudio di profumi e di sapori che mette in mostra tutta la ricchezza enogastronomica di Cambrils, nella Costa Daurada, considerata la capitale gastronomica della zona. Cambrils che ospita tra il 23 novembre e il 9 dicembre JORNADES GASTRONÒMIQUES DEL ROMESCO, un evento che coinvolge alcuni ristoranti della città e che vede al centro dell’attenzione il Romesco, una squisita salsa tipica della cucina catalana, la cui base è un soffritto di pomodori, peperoncini rossi secchi e frutta secca, che è al centro della tradizione culinaria marinaresca di del paese.

 

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con Catalunya Experience 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *