DestinazioniGiordania

VIAGGIARE IN GIORDANIA: 5 cose da sapere per organizzarvi al meglio

Viaggiare in Giordania è l’aspirazione di molti viaggiatori, attratti principalmente da Petra, dal Mar Morto e dal Deserto Rosso “di Lawrence d’Araba”, ma anche perché viene percepito come un Paese sicuro, dove ci si può muovere tranquillamente in autonomia. Già vi avevamo parlato di come organizzare un viaggio in Giordania fai-da-te, ma in questo specifico articolo ci vogliamo soffermare su alcuni brevi suggerimenti che vi consigliamo di tenere a mente prima di partire, in modo che possiate pianificare il vostro viaggio nella maniera più efficace.

1. ACQUISTARE IL GIORDAN PASS

Nell’economia del vostro viaggio e affinché tutto scorra più fluidamente, vi consigliamo prima di tutto di acquistare il JORDAN PASS. Potete farlo tranquillamente on-line sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo della Giordania, cliccando QUISi tratta di un biglietto turistico unico, che permette di visitare le principali attrazioni del paese, tra cui Petra, Jerash, Wadi Rumm e molti altri, saltando le file. Ma soprattutto il Jordan Pass, dà diritto ad entrare in Giordania, in poche parole sostituisce il visto, che altrimenti andrà fatto all’entrata nel Paese in aeroporto al costo di 40 USD. Ci sono 3 tipologie di Jordan Pass che cambiano di prezzo in base ai servizi che offrono. Trovate tutte le informazioni a riguardo sempre nel portale dell’Ente del Turismo Giordano, ma in linea di massima il “Wanderer” va più che bene.

2. NOLEGGIARE UN’AUTO

Come sapete, la Giordania è un paese piccolo (circa un terzo dell’Italia) e la maggior parte delle attrazioni sono concentrate in appena 350 km lungo la direttrice Amman- Aqaba (nord-sud). Tutti i centri principali sono serviti da bus di linea, ma nonostante questo, i trasporti pubblici non sono troppo efficienti, motivo per cui il mezzo più efficace rimane la macchina. Noleggiare una macchina significa essere molto più autonomi, spingersi nei punti più remoti e lungo le strade più panoramiche. Inoltre la benzina non costa tantissimo e le distanze sono assolutamente ragionevoli.

Ovviamente in Giordania, e ad Amman in particolare, ci sono un’infinità di Agenzie di noleggio macchina e potete scegliere quella che più vi convince, noi segnaliamo a semplice titolo informativo Monte Carlo Rent a Car, che offre un servizio di pick-up in aeroporto ed offre prezzi di noleggio molto competitivi. Per stare sicuri e viaggiare più spensierati fate l’assicurazione casco con estensione a tutti i partecipanti (altrimenti è nominale).

3. VISITARE PRETRA DI PRIMA MATTINA

Capitolo Petra. Sappiamo tutti che è imperdibile, e chiunque voglia viaggiare in Giordania non potrà perdersi questa Meraviglia. Perciò immaginate quanti turisti ci saranno oltre a voi. Allora il consiglio è: poiché il Sito apre alle 6 di mattina e in genere i gruppi arrivano più o meno intorno alle 9, se sarete puntuali avrete almeno 3 ore per godervi in pace la strepitosa bellezza di Petra

PER APPROFONDIRE SU PETRA, LEGGI QUI

4. DORMIRE NEL DESERTO

Se dovessimo selezionare i luoghi più suggestivi di Giordania, dopo Petra, per bellezza, c’è sicuramente il Wadi Ruum, il mitico deserto rosso, dove l’ufficiale britannico Thomas Edward Lawrence, meglio noto come il grande Lawrence d’Arabia, appoggiò la causa araba battendosi per le tribù beduine contro l’offensiva ottomana. Al di là del richiamo della Storia, il Wadi Rumm evoca un fascino unico sul viaggiatore. Sarà per i suoi colori, sarà per la sua gente, non sapremmo, fatto sta che si tratta di un passaggio obbligato per chi viaggia in Giordania.

Ebbene, il modo migliore per scoprire il Wadi Rum, oltre ad attraversarlo in jeep o in cammello, è sicuramente quello di passarci almeno una notte. Dormire nel Wadi Rum è un’esperienza unica per vivere le varie sfumature di un luogo leggendario!

PER SAPERE COME SCEGLIERE LA STRUTTURA GIUSTA, LEGGI QUESTO ARTICOLO

5.INGRESSO ECONOMICO NEL MAR MORTO

Un altro must se state pensando di viaggiare in Giordania è il Mar Morto, il famoso lago salato situato a 104 km dalla capitale e da essa facilmente raggiungibile. Il Mar Morto, è il punto di maggior depressione della terra, in pratica si trova a ben 410 metri sotto il livello del mare. Le sue acque sono talmente salate che vi ritroverete a galleggiare senza nessuno sforzo, una sensazione stranissima!

È bene sapere che per accedere alla spiagge, bisogna necessariamente passare per uno degli stabilimenti balneari situati lungo le rive del Mar Morto, pagando una fee.
I prezzi variano a seconda della qualità dei servizi offerti, ed uno dei più economici è sicuramente l’Amman Beach, il cui ingresso costa 20 JD, ed è dotato di piscine, docce e bagni.

VUOI SCOPRIRE LA GIORDANIA DA SOLO, MA NON TI SENTI SICURO O NON SAI COME FARE? 

Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene questo paese, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza.

SE VUOI SAPERNE DI PIU’ CONTATTACI AL NOSTRO INDIRIZZO MAIL info@vitaminaproject.com oppure VISITA LA NOSTRA PAGINA DEI SERVIZI, CLICCANDO QUI

Rocco D'Alessandro

Laureato in Lettere Classiche con specializzazione in Archeologia. Accompagnatore turistico professionista dal 2011. Docente Ditals 2° livello - Abilitato dall'Università degli Stranieri di SIENA. Traduttore letterario e vincitore del Premio Andersen 2019. Animato da una grande passione per la Letteratura Latinamericana e per l'Amazzonia. In possesso di un Master Universitario in Management del Patrimonio Artistico e Culturale (Università IULM) e di Master in Web Marketing (Università G.d'Annunzio CH-PE). Parla fluentemente Spagnolo, Inglese e Portoghese brasiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *