golden-rock-02
Myanmar

MYANMAR: IN PELLEGRINAGGIO ALLA GOLDEN ROCK

LA GOLDEN ROCK, IL SIMBOLO DEL MYANMAR

Una grande roccia panciuta, che si mantiene miracolosamente in bilico sull’orlo di un precipizio ed emana verso l’infinito orizzonte tutto il fulgore del suo colore dorato. È la Golden Rock, uno dei simboli memorabili del Myanmar, uno spot irrinunciabile di fede e fervore religioso. La Golden Rock è una roccia leggendaria, sulla sommità della quale giace una stupa anch’essa dorata, e al cui interno è gelosamente custodito un capello del Buddha, a quanto pare il vero responsabile di questo prodigioso equilibrio. Dicono infatti che sia proprio la sacra reliquia a garantire l’aderenza della roccia dorata al promontorio, impedendole di fatto di franare a valle. Miracolo della fede, suggestione popolare o fenomeno fisico? Questo non lo sappiamo, eppure quando ci siamo ritrovati lassù in cima ad ammirare quella roccia, siamo rimasti allibiti dall’enorme massa di fedeli che pregava e cantava alla sua ombra.

golden-rock

LONTANO DALLE ROTTE TURISTICHE CLASSICHE

Nonostante sia uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio di tutto il Myanmar, la Golden Rock non si trova lungo le rotte turistiche classiche. Per visitarla bisogna compiere, infatti, una deviazione di circa 5 ore in bus da Yangon per arrivare nel villaggio di Kyaiktiyo, dove si trova il Base Camp, che sarebbe il luogo da cui partono tutti i camion (Track) che conducono i pellegrini in cima al monte. Il viaggio a bordo dei track dura circa 1 h (il passaggio costa 2000 Kyatt per andare e 2000 Kyatt per tornare) e sono previste alcune fermate. Il tragitto è tutto in salita e pieno di curve (ben 16 km di curve!), lungo il quale, complice la guida dissennata degli autisti, vi sembrerà di stare sulle montagne russe. Non ci piace fare allarmismo e quindi vi confermiamo che a parte il freddo della mattina, il viaggio è assolutamente sopportabile. I track sono dei grandi mezzi motrici che trasportano dalle 20 alle 30 persone, e partono solo una volta riempitisi. Data la grande affluenza di pellegrini diretti alla Golden Rock,però, non ci sarà da attendere troppo a lungo.

golden-rock05

UN CONSIGLIO: Per godere al meglio del paesaggio e partecipare dell’atmosfera particolarmente avvolgente che cinge la Golden Rock, è consigliato partire con il buio, alle prime luci del mattino, in modo da arrivare in cima all’alba.
I track cominciano il loro servizio di trasporto alle h. 5.30 e lo concludono alle h 18.00

UNA ROCCAFORTE DI FEDE BUDDHISTA

Le persone che giungono a Kyaiktiyo sono per il 90% pellegrini, principalmente provenienti da tutto il Myanmar e dalla Thailandia, vi sarà perciò molto difficile incontrare degli occidentali. Proprio l’assenza di turisti rende questo luogo ancora più affascinante ed intenso. Quando ci siamo ritrovati in cima ricordiamo di aver provato un senso di straniamento misto a stupore, unici europei nel cuore di quella rocca forte di fede buddista. 

UN LUOGO MISTICO, MA INTERDETTO ALLE DONNE!

L’unico cruccio di questo luogo così intenso e affascinante è l’interdizione delle donne. Le donne, in pratica non possono entrare nel recinto sacro, riservato con rammarico solo agli uomini, gli unici a poter toccare la Golden Rock.

Il Myanmar è un Paese conservatore e segue gli insegnamenti del Buddhismo Theravada, il più antico e a questo punto il più primitivo, giacchè ancor’oggi le donne sono interdette dalle funzioni religione e dai luoghi più sacri.

È una dura legge con cui noi viaggiatori europei siamo costretti a scontrarci e a rispettare, in quanto ospiti, la rigidità di questa norma davvero obsoleta e, aggiungiamo, incomprensibile. Donne viaggiatrici, però, non ramaricatevi, viaggiare sino in cima varrà la pena anche per voi, giacchè potrete comunque osservare da una relativa distanza tutta la bellezza aurea della Golden Rock e assistere ad una partecipazione di fede difficilmente riscontrabile altrove.

golden-rock-03

L’ingresso all’aria sacra costa 10.000 Kyatt per i turisti stranieri, mentre per i fedeli locali è assolutamente gratuita.

IL BASE CAMP

Ma riavvolgiamo un attimo il nastro, e soffermiamoci sul Base Camp, situato ai piedi del monte Kyaiktiyo. È qui che farete base per poi partire alla scoperta del cimelio dorato. Inoltre, la maggior parte degli hotel e delle guest house si trova in questa piana, assieme a tutti i ristoranti e ai negozi di souvenirs. Oltre ai vari servizi, qui ci sono anche un paio di ATM per l’eventuale prelievo di denaro. La maggior parte dei viaggiatori alloggia nel base camp, giacchè gli hotel in prossimità della Golden Rock sono decisamente più costosi!

giuly

LA SORELLA MINORE DELLA GOLDEN ROCK

Ma a Kyaiktyio, la Golden Rock non è l’unica attrazione, a quanto pare! Noi ne abbiamo trovata un’altra altrettanto bella e soprattutto meno affollata. Stiamo parlando di una roccia molto simile alla Golden Rock custodita in un piccolo monastero. Si tratta di un luogo che ci è parso davvero incredibile e bellissimo, situato tra i monti attorno a Kyaiktiyo, a circa 9 km dal Base Camp.

little-golden-rock

È un luogo che abbiamo scoperto per caso e che ci ha ispirato pace e serenità. Vi raccontiamo brevemente le impressioni di quella scoperta:

“Appena arrivati a Kyaikhtyo per vedere la famosa Golden Rock ci siamo fatti prima di tutto un giro per conoscere il villaggio, e mentre gironzolavamo fischiettando incontriamo due ragazzi troppi simpatici.
Ci dicono che ci avrebbero portato alla sorella minore della Golden Rock, con i loro motorini. Noi li per li non capiamo, ma ci fidiamo. Alla fine ci ritroviamo in vetta soli soletti a goderci il nostro primo tramonto birmano.”

little golden rock

VUOI SCOPRIRE IL MYANMAR DA SOLO, MA NON TI SENTI SICURO O NON SAI COME FARE?

Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene queste zone, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza.
Pensa che abbiamo attraversato tutta l’America Latina da sud a nord e gran parte del Sud-Est Asiatico sfruttando solo mezzi di trasporti locali. Noi crediamo in un turismo più lento e responsabile, che privilegi il contatto con i popoli e la natura, e dia priorità all’esperienza diretta.
SE VUOI SAPERNE DI PIU’ CONTATTACI AL NOSTRO INDIRIZZO MAIL info@vitaminaproject.com oppure VISITA LA NOSTRA PAGINA DEI SERVIZI, CLICCANDO QUI

consulenze personalizzate

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *