Giordania

Amman02
DestinazioniGiordania

GIORDANIA: COSA FARE E VEDERE AD AMMAN

Pensiamo ad arrivare in Giordania, ma non siamo preparati ad Amman, pensiamo sia solo una tappa funzionale al nostro viaggio che sta per cominciare. Nulla più. Nessuno spunto, poche aspettative. Eppure la capitale della Giordania, che è anche l’unica metropoli del Paese, nasconde scorci incredibili ed una vitalità contagiosa.
La chiamano “la città bianca” e su uno dei suoi mille colli, sorge addirittura una cittadella di epoca romana, mentre tra la miriade bianca e gialla delle casette addossate sulle varie pendici sbuca un maestoso teatro romano in marmo bianco. Capite bene che questa non potrà mai essere una città qualsiasi! E allora, andiamo a scoprirla insieme, non ve ne pentirete.

Amman01

IL PRIMO ASSAGGIO DI AMMAN

Il primo impatto con Amman non è per nulla incoraggiante, un traffico incredibile, inquinamento oltre la soglia di sopportazione, un eterno strombazzare di clacson, gente che attraversa all’improvviso, guida discutibile e tanto smog.
La capitale della Giordania ci si presenta con un biglietto da visita stropicciato e con molti dubbi, ma basta calarsi nella mentalità del posto per cominciare a vedere tutto con altri occhi, fino a quando non finirete per amare questa città, a nostro avviso, davvero unica.

amman9

Amman è la classica metropoli araba, incasinata, sconclusionata, per nulla turistica e molto originale. Le tante moschee, alcune delle quali sontuose, i minareti che spuntano come pinnacoli tra la moltitudine di casette bianche, i muezzin che intonano canti di preghiera già di mattina presto, suq più o meno grandi, tassisti impazziti e poi infiniti negozi e negozietti.

“Amman ci si presenta in tutta la sua originalità non appena cominciamo a mutare il nostro punto di vista, perché di bello non ha nulla, ma di affascinante sì, e di tipico pure!”

Amman6

COSE ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE

Di cose da fare e vedere ad Amman ce ne sono parecchie, e di certo non vi annoierete. Insistiamo perciò nel darle il giusto risalto, perché molte volte ci è capitato di sentir parlare di Amman come di un semplice punto partenza (o di ritorno). Invece no, si possono prendere molti spunti da questa città e scoprire tante curiosità, e la cosa interessante è che non dà mai la sensazione di essere pericolosa, qui persino i tassisti sono amabili.
Certo, le nostre sono considerazioni personali, ma è anche vero che il patrimonio storico e culturale di questa città è enorme. Per comodità vi lasciamo una breve lista degli highlights, calibrata su massimo 2 giorni di permanenza, ma sappiate che i suggerimenti non si esauriscono qui.

  • La Cittadella è certamente il simbolo di Amman. Le colonne monumentali del Tempio di Ercole, la vista spettacolare sulla città, ed il complesso archeologico appartenente a varie epoche storiche, rendono questo posto unico e imperdibile. Sedetevi su uno dei blocchi di marmo, o affacciattevi dalla balaustra e contemplate Amman, una città bianca e piena di vita.

Amman-Rocco-Sur

  • Il Teatro Romano (vd foto di copertina), che si trova nella città bassa, nel Down Town, è il più grande della Giordani con circa 6000 posti a sedere. La sua costruzione risale al 161 d.C. su commissione dell’Imperatore romano Antonino Pio. Addossata al fianco di una collina, la struttura versa in ottimo stato di conservazione e tuttora viene utilizzata per vari spettacoli, ed è considerato uno dei teatri più belli del Medio-Oriente. L’ingresso è incluso nel Jordan Pass, altrimenti costa pochi dinari. La piazza antistante è un punto di ritrovo di tutta la cittadinanza, che qui si incontra per passare del tempo libero, per mangiare un gelato, per far scorrazzare i propri pargoli e per assistere a manifestazioni pubbliche. L’atmosfera che si respira qui al calar del sole è davvero coinvolgente.

teatro-amman

  • La Moschea di King Abdullah I è un vero spettacolo, la sua imponente cupola color turchese domina il paesaggio circostante, mentre i suoi minareti svettano maestosi, annientando il confronto con gli edifici circostanti.
    La sua struttura fu terminata solo nel 1982, quindi non può vantare il fascino di un passato mitico, tuttavia la sua bellezza è indiscutibile ed una visita vale certamente la pena, anche perché è per importanza la prima moschea di Amman. L’ingresso è gratuito, ma durante le funzioni religiose, il suo ingresso rimane interdetto al pubblico.

UN CITTÀ PIENA DI VITA

Attrazioni storiche e archeologiche a parte, quello che colpisce di Amman è la sua vitalità, il suo essere così variegata, un aspetto che si riflette nei suoi abitanti, che da buoni Arabi sembrano saper apprezzare il valore del relax e della preghiera, con un occhio sempre teso al guadagno e al profitto.

Amman11

Amman, infatti, è una città molto laboriosa, vive più che altro di commercio, ed il turismo non sembra aver influenzato più di tanto l’originalità di un popolo che sa vivere con rispetto e dignità. Certo, se vi fate un giro nella down town, oppure lungo Rainbow Street, noterete, che i negozi di souvenir pullulano per la gioia dei turisti, ma non avrete mai la sensazione di trovarvi in un luogo artefatto.

“Antiche e grandiose vestigia, musei di spessore, murales di grandi artisti, strade trafficate, suq, odori forti, sapori speziati e tanti piccoli omini che vivono la loro vita nel mezzo del caos di una città che più la scopri e più ti sembra magica. Amman è una tavolozza di colori su di uno sfondo bianco candido che esprime una magia non comune.”

amman04

AMMAN BY NIGHT

E poi c’è il lato oscuro della Città bianca, ma non preoccupatevi, per lato oscuro intendiamo quello notturno e mondano, aspetto quest’ultimo legato più che altro allo svago e al divertimento. E se c’è un luogo che meglio esprime questa vitalità, quello è Rainbow Street, la via più “turistica” di Amman, sulla cui lunghezza si riversano ristorantini di ogni tipo, negozi di souvenirs, bar e locali dove si fuma narghilè. Qui la notte è lunga e soprattutto ricca di offerte!
E se possiamo darvi un consiglio su dove mangiare, provate ad andare al Sufra Restaurant, e poi diteci com’è andata!

 

 

jordan-discover
07Mag
DestinazioniGiordania

GIORDANIA FAI-DA-TE: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

UN PAESE TRANQUILLO Organizzare un viaggio in Giordania fai-da-te? Perché no! A dispetto di quello che si dice, la Giordania è un Paese tranquillo e molto sicuro, nonostante si trovi in uno degli areali...

On-the-road-Jordan
06Mag
DestinazioniGiordania

GIORDANIA ON THE ROAD: 8 giorni di pura avventura

Giordania, un viaggio psichedelico nello spazio e nel tempo di un paese incredibile che rimane l’unica isola felice del focolaio medio-orientale. Un mondo fermo nella sua quiete, e che esprime a...