DestinazioniGiordania

DORMIRE NEL WADI RUM: LA MIGLIORE ESPERIENZA PER CONOSCERE IL DESERTO ROSSO DI GIORDANIA

Il modo migliore per scoprire il Wadi Rum, oltre ad attraversarlo in jeep o in cammello, è sicuramente quello di passarci almeno una notte. Dormire nel Wadi Rum è un’esperienza unica per vivere le varie sfumature di un luogo leggendario! Vi raccontiamo in questo articolo la nostra esperienza, senza rinunciare a considerazioni di carattere pratico e logistico.

UN SALTO NELLA STORIA

Se dovessimo selezionare i luoghi più suggestivi di Giordania, dopo Petra, per bellezza, c’è sicuramente il Wadi Ruum, il mitico deserto rosso, dove l’ufficiale britannico Thomas Edward Lawrence, meglio noto come il grande Lawrence d’Arabia, appoggiò la causa araba battendosi per le tribù beduine contro l’offensiva ottomana. Al di là del richiamo della Storia, il Wadi Rumm evoca un fascino unico sul viaggiatore. Sarà per i suoi colori, sarà per la sua gente, non sapremmo, fatto sta che si tratta di un passaggio obbligato per chi viaggia in Giordania.

“Tutto in Giordania si rivela con la bellezza senza tempo del deserto, ed ogni cosa assume i colori e i contorni di un sogno, un sogno così vivido, che vi sembrerà reale. ”

COME SCEGLIERE LA STRUTTURA GIUSTA

Nello scegliere la struttura che vi ospiterà, è bene sapere, prima di tutto, che il Wadi Rum è un’area protetta, e gran parte delle strutture si trova all’esterno di quest’area. Gran parte, non tutte! Così, se come noi avete scelto un campo che si trova all’interno dei confini, verrete prelevati da una guida beduina abilitata a guidare all’interno della Riserva.
Di solito, l’incontro avviene presso la Wadi Rum Rest House o il Rum Village, ma non vi preoccupate, perché è tutto molto bene organizzato e non verrete mai lasciati soli!

LA NOSTRA ESPERIENZA

Nel nostro Camp (il Beyond Wadi Rumm, situato come già precisato all’interno della Riserva) tutte le tende erano dotate di letto ed elettricità, grazie ai pannelli solari. Ci è sembrato un campo base molto ben organizzato, con tanto di bagni e docce (condivisi), addirittura con acqua calda, e un’aerea comune adibita per la cena e la colazione.
La cena, rigorosamente beduina, prevede in genere anche delle varianti per chi non ama la carne o è vegetariano, per cui non correte il rischio di rimanere a stomaco vuoto!

Il nostro Camp, il Beyond Wadi Rumm

Come già detto, di accampamenti beduini ce ne sono molti, la scelta è ardua. Come immaginerete, il prezzo cambia in base ai confort: primo tra tutti la location, a seguire i servizi, come i bagni, la tipologia dei letti e il design delle tende. In generale, la cena e la colazione sono comprese nel prezzo del pacchetto, e i bagni sono generalmente condivisi.

I MIGLIORI ACCAMPAMENTI BEDUINI

Tra i migliori accampamenti beduini, oltre al nostro Beyond Wadi Rumm, ve ne segnaliamo alcuni che godono di un ottimo ranking ed hanno feedback molto alti. Si tratta di strutture fantastiche, luxury e dal design innovativo: tra questi, sicuramente Wadi Rumm Arabian Nights, Al Sultana Luxury Camp, e lo spettacolare Wadi Rum Bubble Luxury Hotel.

COME SI DORME NEL DESERTO?

Cosa si prova a dormire nel deserto? Quali sensazioni si colgono?
E’ inutile, il fascino del deserto è unico, e ritrovarsi a passarci anche la notte è un valore aggiunto, un’esperienza indimenticabile, soprattutto quando cala la notte, magari arriva anche un po’ di freddo, e sopra di voi la volta stellata si accende. Il cielo prende vita, si colma di astri e la poesia entra in gioco! E’ la magia della natura, una natura primordiale che coinvolge ed avvolge, fino a condurvi in un sogno dal quale non vorrete svegliarvi!

  • Per sapere come procurarsi il visto turistico per entrare in Giordania, LEGGI QUI

VUOI SCOPRIRE LA GIORDANIA DA SOLO? ORGANIZZIAMO NOI IL TUO VIAGGIO!

Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene queste zone, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza.

Noi crediamo in un turismo più lento e responsabile, che privilegi il contatto con i popoli e la natura, e dia priorità all’esperienza diretta.

Giulia Magg

Laureata in Traduttori e Interpreti allo IULM di MIlano Fotografa professionista da oltre 10 anni (formatasi all'EFTI di Madrid) e Accompagnatrice Turistica Abilitata. Attualmente lavora a Barcellona come Kinesiologa emozionale transgenerazionale e agopuntrice per animali. Viaggiatrice poliglotta, parla fluentemente Inglese, Spagnolo e Portoghese Brasiliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *