venice-2855269_1280
Italia

COME IN UN SOGNO…VENEZIA: cosa fare e vedere assolutamente

UNA CITTA’ PIU’ UNICA CHE RARA

“Venezia è un quadro di inestimabile valore, un’opera d’arte che porta la firma della Storia!”

italy-2086762_1280

Elegante, cool, eccentrica, magica, in una parola unica! Eh già, perché, nonostante gli innumerevoli tentativi di plagio, Venezia rimane una città unica!
Non esiste alcuna Venezia del Nord, alcuna Venezia del tropico, e nemmeno alcuna Venezia dell’est, esiste solo e soltanto Venezia, che a questo punto potremmo definire un titolo nobiliare che non si può né tramandare, né ereditare. Siete d’accordo?

Venezia è la città dell’arte, dell’amore e della cultura. E’ un vero e proprio museo a cielo aperto, che fluttua sulle acque placide della laguna. Come scrisse Tiziano Scarpa, nella sua guida letteraria, Venezia è un pesce, e se vista dall’alto ha veramente la forma di un pesce, anzi, per alcuni sarebbe addirittura un simbolo cristologico (il pesce è uno dei simboli paleocristiani per identificare Cristo). Eh si, perché Venezia è anche una città esoterica, e al di là del circuito turistico più classico, cela un mondo a parte tutto da scoprire, anzi da svelare.
E a voi quale Venezia interessa di più? Quella del Canal Grande, di Piazza San Marco, delle gallerie d’arte e dei negozi di moda, oppure quella più vissuta e popolare che si raggiunge solo perdendosi tra le miriadi di vicoli interni e stradine “bidimensionali”?
In attesa che scegliate il vostro viatico, vi aiutiamo noi a farvi un’idea, in quest’articolo vi parleremo, infatti, di cosa non dovete assolutamente perdere nel vostro soggiorno veneziano. 

venice-2522467_1280

COME ARRIVARE

Già, come si arriva a Venezia se si tratta di un’isola dove non ci sono macchine? Le possibilità sono principalmente due.
Se siete auto-muniti potete lasciare la macchina nei parcheggi a pagamento immediatamente fuori il centro urbano, ma ve lo sconsigliamo perché i parcheggi in questione sono piuttosto cari. L’opzione più favorevole resta, quindi, quella dei mezzi pubblici.
Tutti i bus, comprese le navette provenienti dall’aeroporto, si fermano a Piazzale Roma, da qui poi basta fare un breve tratto a piedi, e attraversare un paio di ponti, per ritrovarsi in centro città.
Se invece viaggiate in treno, è tutto ancora più semplice, perché la stazione Venezia Santa Lucia si trova nelle immediate vicinanze del Canal Grande, per cui, una volta usciti dalla stazione, decidere di proseguire a piedi, oppure prendere il Vaporetto.

venice-1035632_1280

COME MUOVERSI

C’è solo un modo per conoscere Venezia, girarla a piedi il più possibile! Solo perdendosi tra le calli, fermandosi nelle piazzette semi-nascoste, passeggiando lungo i canali, potrete farvi un’idea concreta di che città magica sia questa Venezia.

venice-457623_1280

E’ chiaro però che, se avete poco tempo, sarà molto utile prendere il vaporetto, giacché Venezia sembra piccola, ma non lo è. Il Vaporetto però è abbastanza costoso se non avete l’abbonamento. Per fare l’abbonamento bisogna avere il domicilio in città o la residenza in regione, per cui la cosa migliore è quella di prendere i B.I.T. ovvero i biglietti a tempo. Comunque, trovate tariffe e condizioni qui.

LA TOP TEN DELLE COSE DA VEDERE

Di cose da vedere, ammirare e svelare a Venezia ce ne sono veramente troppe e sarebbe impossibile esaurirle in questa sede, tuttavia vi abbiamo preparato una lista dei luoghi che non dovete assolutamente perdere, specie se si tratta della vostra prima volta:

  1. Il Canal Grande visto da Ponte di Rialto è sicuramente lo scorcio più famoso di Venezia. Da qui si coglie, infatti, tutta la bellezza di una città unica: il continuo andirivieni di barche e vaporetti, il richiamo sedicente dei gondolieri, migliaia di persone che salgono scendono le scale del ponte, ogni cosa contribuisce a dar vigore e fascino a questo gran teatro open air.venice-2085864_1280
  2. Piazza San Marco è chiaramente il punto d’arrivo di qualsiasi turista. Questa piazza, tra le più famose e ambite del mondo, accoglie, in un mirabile gioco di prospettive, tutti i principali simboli della città: il Campanile, la colonnina con il Leone d’oro, il Palazzo Ducale e la grandiosa Basilica di San Marco, in stile gotico-bizantino. Inoltre, Piazza San Marco è il teatro principale del Carnevale di Venezia, nonché il ritrovo di migliaia di eleganti maschere, che qui giungono per dare sfoggio del loro lusso.venice-1693678_1280
  3. La Basilica di San Marco, che ruba gran parte della scena alla già sontuosa piazza omonima, è un gran capolavoro d’arte e di architettura, un mix di stile romanico-gotico e bizantino. Ma la bellezza della basilica non si limita soltanto alla sua veste esterna, anzi, meritano una visita approfondita anche gli ambienti interni, impreziositi da splendidi mosaici di epoca bizantina, che ripropongono per lo più scene legate al vecchio e nuovo Testamento e alla vita di San Marco. Se siete fortunati potrete prendere parte ad una visita guidata gratuita, ad opera dei ragazzi della Facoltà di Belle Arti dell’Università Ca’ Foscari (magari lasciate loro una mancia!).
  4. La Basilica di Santa Maria della Salute, si trova in uno dei punto più interessanti della città, Punta Dogana, da dove è possibile ammirare da una posizione privilegiata Piazza San Marco in tutta la sua bellezza.
    Santa Maria della Salute fu costruita per ringraziare la Madonna in occasione della fine della tremenda peste del 600, ma nonostante l’alto valore storico e simbolico, l’edificio non rientra nel grande circuito turistico, motivo per cui potrete venire qua per respirare un’aria di sicura tranquillità.venice-2085860_1280
  5. Il Museo Peggy Guggenheim è uno dei musei più importanti della città ed anche d’Europa, giacché detiene un ricco repertorio di opere dei più famosi interpreti dell’arte contemporanea, da Matisse a Picasso, da Mondrian a Brancusi, riunite dalla collezionista e mecenate, Peggy Guggenheim nel corso della sua vita.
  6. Il Palazzo Ducale è certamente il simbolo dello splendore che per circa mille anni (dal IX al XVII sec) emanò la Serenissima, ovvero la grandiosa Repubblica di Venezia. All’interno del palazzo, il Doge indiceva riunioni, emanava verdetti e pianificava strategie, e gli arazzi, gli affreschi e le sculture che adornano le varie sale, sono una chiara testimonianza di tale importanza.
    E’ possibile fare il tour del Palazzo (prezzo 18 Euro), e la visita si fa ancor più interessante quando, per raggiungere l’Armeria e le prigioni nuove, attraverserete dall’interno il celeberrimo Ponte dei Sospiri.venice-1896148_1280
  7. Il Ghetto Ebraico veneziano è il più antico d’Europa. Si trova nel Sestiere di Cannaregio, e conserva un’atmosfera tipica, arricchita da botteghe di artigiani, mercatini, sinagoghe e casette colorate. Uno scorcio interessante che conferma la poliedricità storica e stilistica di Venezia.
  8. La Scuola grande di San Rocco è uno degli edifici più antichi della città, risalente alla metà del XVI secolo, che si trova a Sestiere San Polo, in una posizione molto centrale. La sua candida facciata in stile classicista è l’elegante premessa del ricco patrimonio artistico che si trova al suo interno, dove sono custodite alcune mirabili opere del pittore veneziano, Tintoretto.venice-1606931_1280
  9. I Mercati ortofrutticoli, sparsi qua e là nelle piazzette secondarie della città, ci offrono uno degli ultimi scorci di quella Venezia quotidiana e popolare che purtroppo si va dissolvendo poco a poco, a causa del processo irreversibile di “turistizzazione” della città, in atto già da qualche decennio.vegetable-market-337971_1280
  10. I Bacari sono quei piccoli, anzi minuscoli bar, gestiti rigorosamente da veneziani, dove è possibile mangiare e bere per pochi euro. Nello specifico,
    piccoli panini, spuntini e stuzzichini, da accompagnare con bicchierini di vino della casa. I Bacari affondano certamente le loro origini nella Venezia della Serenissima e rappresentano uno degli ultimi spiragli di tradizione e folklore rimasti in vita; tuttavia, anche in questo caso, l’assalto da parte dei turisti, porterà a malincuore ad una loro scomparsa.

PER UN SOGGIORNO INDIMENTICABILE – DOVE DORMIRE

Per godere al meglio la magia di Venezia, oltre ai soliti alberghi, hotel e ostelli, potete valutare l’ipotesi, molto allettante, di dormire in un appartamento di qualità, in pieno centro storico, al miglior prezzo garantito, con prenotazione (consigliata) in totale sicurezza, e con cancellazione gratuita.
Cliccando qui  potrete scegliere, infatti, tra i migliori appartamenti  di Venezia, in base al prezzo e alla tipologia che preferite.
ATTENZIONE: se gli ultimi numeri della vostra prenotazione saranno 00, avrete IN REGALO UN GIRO IN GONDOLA! 

 

masks-1879572_1280

Che la magia abbia inizio! 

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *