boston-01
USA

Stati Uniti: 8 buoni motivi per visitare Boston

Boston, bella, vivibile e vivace

boston-view

Boston è una città molto bella, ben curata e per molti aspetti differente dalle avvolgenti metropoli americane; una città in grado di offrire un’ampio ventaglio di soluzioni, e che sembra adagiarsi su un diffuso benessere, oltre che sulla consapevolezza di essere un punto di riferimento per tutta la nazione. Sia dal punto di vista culturale, che economico. Vedremo perchè.

“Chi ama gli Stati Uniti, non può tralasciare Boston, anzi, secondo noi, dovrebbe far partire proprio da qui il proprio tour a stelle e strisce.”

Eh si, perchè Boston ha un’identità propria che la differenzia da ogni altra città americana e, cosa altrettanto importante, custodisce in nuce l’eredità storica di tutto il paese.
A supporto della nostra tesi, abbiamo individuato almeno 8 buoni motivi per attirarvi qui a Boston, certi che sarà per voi una piacevole scoperta.

Piccola premessa

Siamo nel New England, e precisamente nello stato del Massachussets, sulla costa nord-orientale degli Stati uniti, in un territorio già di per sé ricco e generoso, oltre che strategico, che ha favorito lo sviluppo di centri di ricerca tra i più importanti del mondo, ci vengono subito in mente le Università di Harvard e di MIT.
Boston è, inoltre, una città che vive sul mare e di mare, il suo porto ha una doppia vocazione, commerciale e turistica, e la cultura che vi si respira è certamente intrisa di tradizione marinaresca.

boston-04
Boston è poi una città verde e molto vivibile. Gran parte del centro cittadino è pensato per essere vissuto a piedi, e nonostante il notevole flusso turistico, conserva un certo ordine e rigore. Nella stagione calda (giugno-settembre), la città si anima, e le sue piazze, i suoi parchi e il suo molo divengono teatro di eventi di ogni genere.
Ma torniamo a quei famosi 8 buoni motivi per cui dovreste visitare Boston.

1- La storia degli Stati Uniti Parte da qui

Boston è una delle città più antiche degli Stati Uniti. Fondata nel 1630 da un gruppo di coloni inglesi, è stata teatro di alcuni eventi decisivi della Rivoluzione Americana, il conflitto che dal 1775 al 1783 oppose le tredici colonie inglesi alla madrepatria, in nome di un’indipendenza ormai improrogabile. Tra questi eventi ricordiamo il Boston Tea Party, che fu un atto di protesta dei coloni nei confronti della madrepatria, in seguito alle recenti leggi sulla tassazione commerciale. In quell’occasione vennero gettate in mare molte casse di tè, avvenimento che molti considerano la scintilla della Rivoluzione; seguirono poi il massacro di Boston, la battaglia di Bunker hill e l’assedio di Boston, eventi che è possibile rievocare passeggiando tra le strade del centro storico e seguendo la linea in mattoni rossi che indica il cosiddetto Freedom Trail, il celeberrimo sentiero della libertà, lungo il quale si incontrano appunto alcuni tra i monumenti più significativi. Ricordiamo tra questi:

  • Boston Common, il parco centrale dove si trova il centro visitatori.
  • Massachusetts State House, il palazzo del 1798 che è tuttora la sede del governo dello stato
  • Park Street Church, dove nel 1829 William Lloyd Garrison pronunciò il suo primo discorso contro la schiavitù
  • Old Granary Burying Ground, il cimitero dove riposano i personaggi della rivoluzione
  • King’s Chapel, dove sono conservate le spoglie di una pellegrina della Mayflower.
  • Statua di Benjamin Franklin, che sorge sul sito dove fu fondata la prima scuola degli Stati Uniti d’America
  • Old South Meeting House, da dove nel 1773 si scatenò il Boston Tea Party
  • Old State House, la sede del governo coloniale, dove la dichiarazione d’indipendenza fu letta in pubblico il 18 luglio 1776, con all’interno un bel museo

monument-boston

2- Una città ricca di cultura e di arte

Boston, oltre al suo ricco patrimonio storico, può contare anche su una rete di musei di notevole importanza; spiccano tra tutti il Museum of Fine Arts, che custodisce tesori dell’arte pittorica e scultorica europea, asiatica, america e africana di grande valore, una collezione immensa dalla quale emergono le opere di Monet, Hokusai, Van Gogh, tanto per citarne alcuni; l’Institute of Contemporary art, regno dell’arte contemporanea nazionale ed internazionale, e il Boston Tea Party Museum, dove è possibile rivivere gli avvenimenti chiave della rivoluzione americana, inerpretandoli di persona. Un museo interattivo adatto a grandi e bambini.
Se siete appassionati d’arte, conviene che facciate la GO BOSTON CARD, che vi farà di certo risparmiare.

boston-02

3- Una città a misura d’uomo

Con i suoi 600.000 abitanti, Boston è una città accogliente, che concentra la gran parte delle attrazioni turistiche nel centro storico, facilmente visitabile a piedi. I grandi parchi come il Boston Common e gli eleganti giardini pubblici contribuiscono a rendere la città ancor più vivibile. Senza contare i grandi punti di ritrovo, come il molo turistico ed il Quincy Market, un artefatto mercato che racchiude all’interno della sua ampia galleria, stand dedicati alle cucine di ogni parte del mondo, mentre all’esterno, artisti di ogni tipo intrattengono la folla eccitata e affamata.

quincy-market

donald-trump-tribute
Molto suggestivi, e raggiungibili sempre a piedi, sono i quartieri storici di Beacon Hill (nella foto), North End e Charleston, quest’ultimo collegato al centro cittadino tramite l’omonimo ponte, il Charleston Bridge.

beacon-hill-boston

4- Incontrare le balene

La stagione calda coincide anche con il passaggio delle balene, e dal Long Wharf di Boston, nei pressi dell’Aquarium, partono escursioni in aliscafo veloce della durata di 3 ore, obbiettivo l’avvistamento delle megattere. Il costo dell’escursione è di 50 euro, ed è una comoda soluzione per tutti coloro che hanno nel cassetto il sogno di vedere una balena.

boston-molo-turistico

5- Mangiare le aragoste più buone della costa orientale

In tema di cibo, Boston offre ogni tipo di soluzione, dai ristoranti raffinati allo street food, ma tra le specialità da non perdere c’è sicuramente l’aragosta, mangiata magari nella storica Union Oyster House.
Mentre tra le bevande, stravince per popolarità la Sam Adams Beer, la famosissima birra che porta il nome del celeberrimo patriota americano, il cui stabilimento si trova nel quartiere di Jamaica Plain.

oyster-house-boston

6- Le Università più importanti degli Stati Uniti

A Boston si trovano due tra le Università più prestigiose del mondo, la Harvard University e l’MTI, quest’ultima, che si trova a Cambridge, è una vera e propria istituzione nel campo della ricerca tecnologica.
Interessante sarà visitare i rispettivi campus, e conoscere i luoghi dove hanno studiato alcune tra le più brillanti menti della storia, 78 delle quali premi nobel.

7- Collegamento diretto con l’Italia

Boston è ben collegata con tutta Europa, e con l’Italia. L’Alitalia, infatti, parte ogni giorno da Fiumicino per atterrare con volo diretto nell’aeroporto internazionale di Boston, Logan.

8- La Maratona di Boston

Uno degli eventi più attesi dell’anno è la Maratona di Boston, conosciuta per essere la più antica del mondo.
La prima edizione risale al 1896, e da allora, ogni anno, di solito nel periodo primaverile, circa 40.000 atleti invadono il centro cittadino, attirando una vasta attenzione mediatica.

bus-boston

 

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *