sebastian-glapinski-424883--Barcellona
AttualitàConsigli PraticiSpagna

NIE- Come ottenere il NIE per vivere a BARCELLONA

LA PARTE PIU’ COMPLICATA ovvero COME OTTENERE IL NIE

Per vivere a Barcellona, come in qualsiasi altro posto, è necessario mettersi in regola, e prima di tutto dovrete ottenere il NIE, ovvero il numero identidad extranjero, che poi corrispondere al nostro codice fiscale. Una volta ottenuto il NIE, sarà una passeggiata avere il numero di Seguridad Social, di cui ve ne abbiamo già parlato in quest’articolo. Ma come si fa ad ottenere il NIE? E’ davvero impossibile come si dice? Ora che ce l’abbiamo, possiamo spiegarvi bene come ottenerlo!

Mentre fino a qualche tempo fa ottenere il NIE era una pura formalità, oggi è diventato davvero complicato, e anche se ci dovrebbe spettare di diritto, in quanto cittadini della Comunità Europea, le autorità hanno reso molto più articolato l’iter burocratico. Il motivo è chiaramente dipeso dall’eccessivo numero di europei ed extra-comunitari che si sono trasferiti in città.
Oggi per ottenere il NIE. ci sono più possibilità: 

  • Aprire una posizione da “autonomo”, ossia diventare libero professionista. In questo caso la Partita I.V.A. corrisponderà al vostro NIE.
    Per far ciò, però, bisognerà prima di tutto comprovare di avere un’autosufficienza finanziaria, in pratica dovrete dimostrare di avere 8 mila euro sul vostro conto (italiano) oltre ad un’assicurazione sanitaria personale.
  • Iscrivervi ad un corso di studi (che duri oltre 3 mesi), qualsiasi esso sia, purché presentiate un certificato d’iscrizione assieme alla solita assicurazione sanitaria.
  • Ottenere una proposta di lavoro e presentarvi così all’appuntamento con un pre-contratto tra le mani, che dimostri la volontà di un eventuale datore di lavoro di offrirvi una posizione.

Se siete in possesso di uno questi requisiti, potete “tranquillamente” prendere un appuntamento presso l’Extranjeria di Barcellona (ci sono vari uffici in Città, la sede principale si trova in Rambla de Guipúscoa, 74, oppure potete andare in uno dei vari paesini limitrofi, come Matarò, Vic, Manresa e Terrasa).
Ma attenzione, anche in questo caso c’è l’inghippo: la cita previa, ovvero l’appuntamento per ottenere il NIE, va preso su internet, su questo sito (per visualizzarlo CLICCA QUI). Se non avete la cita previa, e quindi il numero di prenotazione che dimostra che vi siete registrati, vi respingeranno all’entrata. Il problema è che ottenere la cita via internet non è affatto facile, volutamente! Dovrete armarvi di santa pazienza e provare fino a quando non ci sarete riusciti. Vi consigliamo di farlo di mattina presto, tra le 6 e le 7 a.m.
In realtà, se volete provare a prendere il NIE senza prendere appuntamento via internet, potete tentare la suerte, andando all’extranjeria/Policìà Nacional di Sant Adrià de Besòs (Avinguda de Joan XXIII, 2,) e mettervi in fila davanti all’entrata degli uffici. Attenzione, però, dovrete andare molto presto (tipo alle 5 della mattina) per prendere posto e mantenere la vostra posizione fino all’apertura degli sportelli, quando verranno consegnati 15 (max 16) numeri. I restanti verranno rimandati a casa e (forse) se ne riparlerà il giorno dopo. E’ questa un’alternativa valida, ma l’inverno fa molto freddo ed aspettare per ore fermi, senza potersi muovere (altrimenti perdete il posto) non è proprio il massimo.
Quando andrete all’Extranjeria, oltre alla documentazione sopra specificata, e al numero di prenotazione, dovrete portare anche una fotocopia di un documento d’identità, meglio se il Passaporto, ed il modello EX-15, debitamente compilato, che potete scaricare qui! Infine dovrete pagare, ma solo dopo l’appuntamento, una tassa di assegnazione del N.I.E. n° 790, scaricando questo modello.

Una volta fatto tutto ciò avrete il vostro NIE provisional, ovvero provvisorio, che potrete chiedere il NIE definitivo soltanto dopo 3 mesi, ovvero soltanto dopo 91 giorni effettivi di lavoro dimostrabili.
IN BOCCA AL LUPO! e per qualsiasi cosa scrivete a info@vitaminaproject.com

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *