isola-janizio-01
Messico

Messico: la magia corre sulle acque del Lago di Patzcuaro

VIAGGI E SUGGESTIONI

“Il lago è un cantore oscuro, le cui acque comunicano
con linguaggi differenti da quelli del mare”

panoramica-lago-patzquaro

Il Messico non smette di regalare sorprese. Mai! Nello stato del Michoacan, a 63 km da Morelia e a sole 5 ore e mezza dalla Capitale, si incontra uno degli scorci più suggestivi del Paese: il Lago di Patzquaro, il luogo dove, secondo la tradizione indigena, sarebbe iniziata la Storia del Messico.
Un posto effettivamente pieno di fascino, poesia e tradizione, anche se purtroppo, negli ultimi anni, un pò di suggestione è andata perduta a causa del massiccio afflusso di visitatori, che qui giungono in occasione del Giorno dei Morti (2 novembre), quando le acque del Lago si riempiono di migliaia di candele galleggianti in onore dei defunti. D’altronde la commemorazione dei defunti è una festività molto sentita in Messico, specie nelle regioni del Centro e del Nord-Ovest.
Ma al di là di questo, Patzquaro è forse la località più rappresentativa di uno degli Stati piu tradizionali del Messico, il Michoacan, nonchè il fulcro dei commerci del territorio dei Purepecha, un’etnia che vive qui già da molto tempo prima dell’arrivo dei conquistadores spagnoli (1522).
Ogni giorno, infatti, scendono dai villaggi circostanti gli artigiani nativi per vendere i loro prodotti d’artigianato: principalmente legno, tessuti e pelli, ed il mercato cittadino è piuttosto affollato e caratteristico.

Il Pueblo di Patzcuaro

patzaro-by-night

In tutta la cittadina di Patzquaro si respira un’atmosfera pittoresca: chiese antiche ed imponenti, stradine acciottolate, palazzi signorili e piazze assolate regalano scorci suggestivi. Senza dimenticare ovviamente gli scorci sul grande Lago.

lago-patzquaro-particolare
La struttura dell’abitato urbano è piuttosto semplice, in quanto tutto ruota attorno alle due piazze principali: Plaza Grande, intitolata a Vasco de Quiroga, vescono, benefattore e protettore delle popolazioni indigene (la sua statua si trova proprio in centro alla piazza), e Plaza Chica, nominata a Gertrudis Bocanegra, indimenticata eroina che combattè per l’indipendenza messicana, per poi essere fucilata nel 1818.

Il Capolavoro di Juan O’Gorman

 

Proprio su Plaza Chica si affaccia la chiesa sconsacrata di San Augustin, oggi adibita a biblioteca comunale.

patzquaro-michoacan

Al suo interno, oltre ai numerosi manoscritti che affollano gli scaffali in legno, in corrispondenza della navata centrale, non passa inosservato un monumentale affresco che copre l’intera abside. Opera grandiosa del genio pittorico di Juan O’Gorman, la quale rappresenta la Storia del Michoacan, dalle origini mitiche del Lago di Patzquaro, alla cruenta dominazione spagnola. Si riconoscono nel folto nugolo di soldati e indigeni, le figure di coloro che in qualche modo giocarono un ruolo chiave nella persecuzione-salvazione delle popolazioni autoctone: dal terribile condottiero spagnolo Nuno de Guzman, protagonista di cruente repressioni ai danni dei nativi, al ben più illuminato Vasco de Quiroga, il quale, una volta acquisito i poteri del suo predecessore, avviò una politica basata sul rispetto delle popolazioni locali.

murales-juan-ogorman

Le acque del Lago

Ma la vera attrazione di Patzquaro è senza dubbio il suo Lago, poichè regala uno scenario entusiasmante. Ben sette isole affiorano dalle sue acque: la più grande e la più visitata è Janizio, piuttosto turistica, così come tutte le altre isole; forse l’unica ad essere scampata all’invasione è Yunuen, piuttoso decentrata.

isla-janizio
L’Isola di Janizio è invece facilmente raggiungibile tramite un servizio di barche che la collegano regolarmente al Pueblo di Patzquaro. Bastano pochi pesos per farvi traghettare sulle sponde dell’isola dominata dalla gigantesca statua (ben 40 metri!) dedicata all’eroe dell’Indipendenza messicana, Jose Maria Morelos y Pavòn. Da lissù si può apprezzare una vista clamorosa su tutto il lago!

statua-janizio
Lungo il tragitto, inoltre, è possibile che scorgerete alcune figure grottesco-popolari mentre pescano dalle loro imbarcazioni con delle reti dalla forma ellissoidale; sono i cosiddetti Pescatori-Farfalla, che con il loro e i lunghi baffi, sono i veri custodi del Lago!

pescatori-lago-patzquaro

La Noche de los Muertos

Infine, parlando di Patzquaro, è impossibile non menzionare la Notte dei Morti, la festività legata al culto dei defunti, che si celebra ogni 2 di Novembre. In occasione di tale data, Patzquaro ed il lago tutto vengono presi d’assalto da visitatori che giungono da ogni parte del Paese. Le acque del lago vengono riempite da candele galleggianti, mentre i cimiteri principali restano aperti per tutta la notte, e tutti si recano sulle tombe dei defunti per ricordare i propri cari.

cimitero
In un’atmosfera irreale e suggestiva al contempo, si svolge una veglia tutta particolare, arricchita da banchetti, balli e canti. Uno spettacolo davvero unico!

oaxaca-fiesta-de-los-muertos05

Hai bisogno d’aiuto?

merida-messico

VUOI SCOPRIRE L’AMERICA CENTRALE DA SOLO, MA NON TI SENTI SICURO O NON SAI COME FARE? 
Affidati a noi, siamo viaggiatori esperti, conosciamo molto bene queste zone, e saremo felici di mettere al tuo servizio la nostra esperienza.
Pensa che abbiamo attraversato tutto l’America Latina da sud a nord, sfruttando solo mezzi di trasporti locali. Noi crediamo in un turismo più lento e responsabile, che privilegi il contatto con i popoli e la natura, e dia priorità all’esperienza diretta.
SE VUOI SAPERNE DI PIU’ CONTATTACI AL NOSTRO INDIRIZZO MAIL info@vitaminaproject.com oppure VISITA LA NOSTRA PAGINA DEI SERVIZI, CLICCANDO QUI

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *