lachua10
Guatemala

LA LAGUNA DI LACHUA’, UN PARADISO NASCOSTO NELLA SELVA TROPICALE

LAGUNA DI LACHUA’, IL PARADISO ALL’IMPROVVISO

C’è un luogo in Guatemala, alle propaggini occidentali, quasi al confine col Messico, che in pochi conoscono e che vi farà letteralmente rimanere con gli occhi sbarrati e la bocca spalancata. E’ la Laguna di Lachuà, si trova a pochi chilometri dal pueblo di Playa Grande, all’interno di un Parco Nazionale, ed è raggiungibile solo a piedi.  Siete pronti a seguirci?

lachua-02

COME RAGGIUNGERE LA LAGUNA DI LACHUA’ – DA COBAN A PLAYA GRANDE

La strada che da Coban conduce a Playa Grande, ovvero il Pueblo più vicino alla Laguna di Lachuá, è lunga e tortuosa.
La rotta non è diretta, ci sono prima 100 km su strada asfaltata fino a Chisec, e poi altri 90 km su sterrato fino al paesino di Playa grande.
Una volta a Playa Grande, ci sono collegamenti diretti e costanti che vi portano sino all’entrata del Parco Nazionale Laguna de Lachuá. Una volta pagati il biglietto ben 4 km a piedi vi separano dallo spettacolo della laguna. Il sentiero, però, è dritto e comodo. Fa solo molto caldo perché si attraversa tutta la foresta tropicale.

lachua-07

Dopo i primi 2 km si arriva al mirador, che vi dà un colpo d’occhio su tutta la laguna. Da qui occorrono altri 2 km per arrivare all’accampamento, dove è possibile pernottare.
C’è la possibilità di affittare tende, ma è fondamentale che portiate con voi una torcia per la notte, giacché nell’accampamento non c’è corrente, cibo e sacco a pelo.

lachua04

ATTENZIONE: di notte non camminate sui sentieri, piuttosto rimanete negli accampamenti, il rischio di incontrare giaguari è molto concreto. Inoltre tenete presente che le acque della laguna, pur essendo cristalline, sono abitate da coccodrilli.

IL PUEBLO DI PLAYA GRANDE

Playa Grande è un paesino veramente privo di grazia e ordine architettonico. Le case sono in lamiera e cemento, e le strade in gran parte sterrate. Tuttavia si può incontrare da mangiare e dormire. Per ciò che riguarda il cibo, l’alternativa sono i comedores o i chioschi per strada che propongono per lo più carne fritta o alla brace e panini vari. Qualche ristorante cinese ed alcuni alimentari sono una soluzione che deve tenere in considerazione chi non mangia carne. Per dormire ci sono alcuni hotel, la maggior parte dei quali molto basici. Per il resto il Pueblo di Playa Grande non offre niente, e se non fosse la porta della Laguna non ci sarebbe ragione di giungervi.

playa grande

DAL DIARIO DI VITAMINA PROJECT : “Una Magia incomprensibile”

“[…] Uno specchio d’acqua cristallina riflette il cielo denso di nubi, tutt’intorno foresta tropicale e come unica possibilità di fuga: la fantasia.
Eravamo giunti finalmente sulle sponde della laguna, spinti inevitabilmente in una dimensione contemplativa. Gli occhi del viso erano chiusi, ermetici, quelli della mente svegli ed operativi, nonostante il tremendo riflesso dei suoi ragionamenti. La luce, un sogno o un miraggio? Cos’era quello spettacolo che si ritrovava davanti? Fantasia o Realtà?

lachua13

No! La laguna di Lachuá esisteva e proliferava nei nostri pensieri, proiettandoci in un mondo di beatitudine. Prima di arrivare sin lì, non avremmo mai immaginato niente di tutto ciò, eppure eravamo lì, da qualche parte in Guatemala, scioccati da una magia che non riuscivamo a comprendere.

lachua09

Ma non c’era solo acqua in quel mondo, al contrario, prevaleva la selva, che si diramava sotto la calura torrida dei tropici per 14.000 ettari. In quel regno primitivo l’uomo non era contemplato, la sua arguzia lì non aveva alcun senso. Per sopravvivere avrebbe dovuto schivare l’attacco quotidiano del giaguaro, del coccodrillo, e la puntura letale dei ragni mistici. L’uomo non ci riuscì e fu costretto a cedere quel Paradiso agli animali schivi e poderosi, che tutt’ora lo controllano.
In quel regno domina il silenzio, interrotto solo dai tremendi ululati delle scimmie, che come un’ apocalisse rimbombano nelle orecchie degli altri esseri viventi facendone tremare i padiglioni delicati. Ma ad eccezione delle scimmie, nessun altro animale può gridare, a meno che non venga lacerato dalle zanne di un giaguaro o stritolato dalle squame di un anaconda.
In questo caos ordinato dalle leggi ataviche della Terra, l’occhio invisibile di un coccodrillo vigila nella notte e nella calura del dí.”

QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU’

Sebbene sia molto decentrata (siamo quasi al confine con il Messico) e quindi un pò scomoda da raggiungere, la Laguna di Lachuá è davvero un gioiello naturalistico; consigliamo vivamente di visitarla. Si tratta, come già detto, di una laguna di acqua cristallina profonda 200 metri, che si trova all’interno di un Parco Nazionale di oltre 14000 ettari. Durante la rivoluzione civile, i territori circostanti furono teatro di rappresagli e di scontri, motivo per cui questa zona rimase esclusa dai percorsi turistici ufficiali.
Oggi però è un luogo sicurissimo, visitato da turisti nazionali ed internazionali, per lo meno da coloro che sono disposti a sopportare qualche ora di viaggio in più!

lachua05

Se ti è piaciuto quest’articolo, forse potrebbe interessarti anche ” I 5 POSTI DA VEDERE ASSOLUTAMENTE IN GUATEMALA

Mentre, se sogni di scoprire tutto il Guatemala, ma non ti senti sicuro, non esitare a sciverci su info@vitaminaproject.com
TI AIUTEREMO NOI A PIANIFICARE IL TUO VIAGGIO! Abbiamo viaggiato in Guatemala da nord a sud, da est a ovest, e potremmo esserti molto utili. 😉

Rocco D'Alessandro

Archeologo, accompagnatore turistico e traduttore, ama leggere e fare sport di ogni genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *